Raffaello Fusaro e il suo viaggio nella Tuscia. Domani la proiezione del film

Nel corso dell’evento si terrà anche la premiazione del concorso di idee per un monumento ai caduti indetto nei mesi scorsi dal Centro Ricerche, organizzatore dell'evento

Stampa l'articolo

 

Domani, alle 18.30 nella chiesa di San Gaetano, sarà proiettato "Luce a cavallo – Viaggio nella Tuscia", il film con cui il regista bitontino Raffaello Fusaro torna sul grande schermo. Un viaggio – poesia, che vede protagonista l'attore Ignazio Oliva che attraverserà a piedi la Tuscia viterbese, regione del silenzio e della luce, compiendo un lento cammino da viaggiatore contemporaneo.

Un breve film d’autore alla scoperta di luoghi fuori dal tempo dai tratti collodiani, uno scrigno di segreti poco distante dall’assordante fragore della Capitale, in cui storia, arte, letteratura ed enogastronomia vivono lungo strade incantevoli, panorami dell’anima, dal lago di Vico a Tuscania, da Vulci agli anfiteatri di Ferento e Sutri, da Viterbo al mare di Tarquinia.

Dopo la proiezione del film, seguiranno alcune riflessioni sul tema “Beni e luoghi della bellezza”. L’incontro è organizzato da Centro Ricerche di Storia e Arte, con il patrocinio del Comune di Bitonto, e vedrà la partecipazione dell’attore Ignazio Oliva e della violinista Marlène Prodigo, che ha partecipato alla realizzazione del film. Introdurrà Nicola Pice, presidente della Fondazione De Palo – Ungaro.

Interverrà il sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio, l’assessore ai Beni Culturali Rosa Calò, il regista Raffaello Fusaro, Aldo Patruno, dirigente del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, e Stefano Milillo, presidente del Centro Ricerche.

In occasione del cinquantenario dalla fondazione del Centro Ricerche “Poste italiane” metterà a disposizione un annullo speciale.

Nel corso dell’evento si terrà anche la premiazione del concorso di idee per un monumento ai caduti indetto nei mesi scorsi dal Centro Ricerche.