Torna in edicola il mensile “da BITONTO”

Notizie, analisi e spunti di riflessione anche nel numero 282

Stampa l'articolo

Torna in edicola il mensile più longevo di Bitonto.

Giunto al numero 282, il “da BITONTO” vi attende con ancora tante notizie, analisi e spunti di riflessioni.

Si parte subito con il botto… o con i botti. In prima pagina, infatti, “Non voltiamo pagina”, la riflessione, a firma della vicedirettriceAnnamaria Tempesta e accompagnata dalla foto realizzata da Cinelli & Di Liddo Fotografia, sulla sfiorata tragedia della rapina-sparatoria che è tornata a seminare terrore nella nostra città e in particolare nelle nostre periferie.

Ancora CRONACA anche in pagina 2. Il settore, coordinato da Pasquale Scivittaro, ospita una panoramica sull’allarme povertà, da cui nasce lo spunto per la rubrica “In punta di piedi…”.

La POLITICA, a cura di Nicolangelo Biscardi, lancia invece uno sguardo al tentato avvicinamento tra il sindaco e il Partito Democratico. Il travagliato “amore” è anche al centro dell’analisi del deputato pentastellato Francesco Cariello. Spazio poi ai primi passi verso l’elezione del Consiglio della sempre più vicina Città Metropolitana e alle sfide della Mobilità Sostenibile.

Mondo scuola in primo piano all’interno della sezione TERRITORIO. Nelle pagine gestite da Viviana Minervini, infatti, si parla del parziale sblocco dei fondi necessari per i lavori di edilizia scolastica e del pensionamento del preside Giuseppe Paciullo. Attenzione particolare anche ai “talenti” locali, come Antonio Masciale, il falconiere bitontino che ha incuriosito la tv australiana, e i “Bitonto Show & Street Band” di ritorno dal Qatar.

Nel settore CULTURA E TRADIZIONI, curato da Loredana Schiraldi, i bilanci dei festival appena conclusi (Bitonto Opera Festival e Beat Onto Jazz) e un’anteprima del Bitonto Blues Festival.  Nessuna esclusione neanche per altri eventi dell’estate bitontina, nello specifico per il format “Star in The Park”, per il “Palchetto della commedia dell’arte” e per la mostra “Punti critici di controllo”, ospitata nel Torrione Angioino.

Bitonto Estate protagonista anche nella pagina dedicata alle FRAZIONI, gestita da Carmela Moretti. All’amarezza e alle polemiche per l’insuccesso degli spettacoli previsti a Mariotto fa da contraltare la gioia dei fedeli palmaristi per il ritorno della statua dell’Immacolata dopo il restauro.

Ultimo, ma non ultimo, il settore SPORT diretto da Carlo Sblendorio. Al focus sulla Strabitonto 2014, si affiancano le novità dal panorama calcistico e dall’A.S.D. Volley, per i campionati ai nastri di partenza.

Pagina 31, invece, è dedicata interamente al mondo dell’arbitraggio, tra i fischietti di ieri (nella rubrica “Sport e Vita – storie di ieri e di oggi”) e quelli di oggi.

Immancabili gli appuntamenti con la galleria fotografica (in questo numero Via Gian Pietro Fortinguerra) e con le tante rubriche: Michele Giorgio con “la scuola della programmazione didattica e dei moduli”, conseguente al crollo delle ideologie, “il Pinto della situazione” con le previsioni politiche di un autunno torrido, il “da Fuori Bitonto” di Vincenzo Abbatantuono e il virus Ebola, spiegato nella pagina scientifica del prof. Antonio Moschetta.

Da non perdere anche l’intervista al maestro Vito Pasculli, storico direttore del coro di voci bianche che intona il canto della “Desolata” durante la processione del venerdì che precede la Domenica delle Palme.

Non vi resta che correre in edicola e… buona lettura.