Un recital su Francesco d'Assisi e Caterina da Siena per celebrare il patrono d'Italia

Appuntamento a giovedì 4 ottobre presso la Galleria nazionale della Puglia

Stampa l'articolo

In occasione della festività del patrono d'Italia, La Galleria Nazionale della Puglia in collaborazione con l'associazione culturale "Cenacolo dei poeti" presenta un recital del poeta e attore Francesco Salamina che declamerà la laude "Cantico di Frate Sole e Sorella Luna" (Cantico delle Creature, 1226) di Francesco d'Assisi e della "Lettera a Frate Raimondo da Capua" che la patrona d'Italia e co-patrona d'Europa scrisse al suo padre spirituale dopo aver assistito un condannato a morte nel 1375.

Il recital si compone di 4 sezioni intervallate dagli interventi critici dalla dottoressa Maria Grazia Lamonaca e dall'arpa del maestro Jakub Rizman. 

Le due opere sono accomunate da vari elementi tra cui la spiritualità, la sensibilità innovativa rispetto all'epoca precedente, la nuova lingua che si andava formando e di cui i due testi sono opere fondamentali.

Il cantico delle creature di Francesco è uno straordinario esempio di laude di tipo arcaico, anteriore allo schema della ballata, ed è considerata la prima composizione poetica nella nuova lingua che si stava formando nella penisola appenninica, essa è pertanto alla base della stessa lingua del bel paese. 

La lettera a Frate Raimondo da Capua di Caterina è uno dei massimi esempi di letteratura tardo medievale che la patrona d'Italia e co-patrona d'Europa scrisse in età adulta dimostrando   una incredibile modernità di pensiero.

Il recital rappresenta l'appuntamento primo di un percorso sulla nascita della lingua italiana, della poesia e letteratura, del teatro, della polifonia poetica, per cui le laudi ebbero importanza fondamentale.