“Viva gli sposi. La sposa senza tempo”, è il nuovo format di Le Ali del sorriso e del Centro Ricerche di Bitonto

Si tratta di un romantico e artistico viaggio nella storia di costumi da collezione. Appuntamento a questa domenica, alle ore 19:30, presso il Museo Diocesano “Aurelio Marena”

Stampa l'articolo

Nasce “Viva gli sposi. La sposa senza tempo”, il format dell’associazione no profit “Le Ali del Sorriso” in collaborazione con il Centro Ricerche di Storia e Arte Bitonto.

Sarà presentato, con il patrocinio del Comune di Bari e di Bitonto, questa domenica alle ore 19:30 nell’atrio del Museo Diocesano “Aurelio Marena” (sito in via F. Aporti, nei pressi del Teatro Traetta).

Isabella Battista condurrà la serata, pregna d’arte e presenziata dal sindaco Michele Abbaticchio e l’assessore alle pari opportunità Marianna Legista.

L’evento, coordinato dal direttore artistico Emanuele Battista e volto a promuovere una serata benefica per la prevenzione tumori e sensibilizzazione alla tutela delle donne con il cancro, traccerà la storia del costume con abiti da sposa da collezione dal primo '900 fino agli anni 2000. A tal proposito, interverrà il costume designer Mary Diolini.

I presenti saranno accompagnati in questo viaggio romantico di “una sposa senza tempo” e saranno allietati da poesie d’amore -declamate da Carla Abbaticchio, Piero Fabris, Dina Ferorelli, Angela Maggio, Luigi Lafranceschina, Antonella Vairano-, musica dal vivo rapportata ad ogni decennio -suonata da Ezio Lattanzio, Vito D’Agostino, Eliana Saliani, Antonio Colaianni- e da un monologo teatrale -interpretato dall’attore Maurizio Sarubbi- incentrato sul matrimonio.

Ci saranno momenti anche dedicati alla danza in cui si esibiranno i tangueros Cecilia Poli e Francesco Vernola. La coreografia sarà curata da Donatella Mattia -presidente di “Le Ali del Sorriso”- e Chiara Sgherza.

 

E allora, appuntamento, su ingresso libero e con green pass, a questa domenica presso l’atrio del Museo Diocesano “Aurelio Marena” di Bitonto.