BITONTO BLUES FESTIVAL

Quando le aziende creano rete con la cultura. Bitonto Blues Festival: sinergia strategica tra pubblico e privato

Stampa l'articolo

Nato come una sfida, un atto d’amore per la musica, il BBf (acronimo di Bitonto Blues festival) è diventato in pochi anni un punto di riferimento nazionale tra gli eventi musicali estivi.
Il mix perfetto tra ospiti internazionali e talenti italiani, l’interesse creato dalle dirette web e l’entusiasmo mediterraneo della piazza bitontina hanno reso il festival pugliese un appuntamento ambito dai migliori bluesmen, un brand di cui si parla in Italia e oltreoceano.
Insomma, uno tra i migliori festival blues italiani, a detta di tanti artisti ed esperti del settore.
Dopo le passate e applauditissime esibizioni di colossi come Ronnie Hicks, Carlos Johnson, Rudy Rotta, Nora Jean Bruso, Fabio Treves, Gabriel Delta, Mudcat & The Atlanta Horns e Carl Wyatt, l’edizione 2019 rende omaggio all’altra metà del cielo con una versione tutta al femminile.
L’indimenticabile regina del soul, Aretha Franklin, recentemente scomparsa, è l’ispiratrice di questa grande festa musicale: un verso tratto dal suo successo discografico “Like a natural woman” dà già il titolo a una edizione che si preannuncia memorabile.
Linda Valori, Scheol Dilu Miller, Grace Quaranta, Betta Society, The Blues Queen sono solamente alcune tra le artiste/band che si avvicenderanno sul palco tra il 6 e l’8 settembre 2019, in una “tre giorni” fitta di esibizioni d’altissimo livello. Nove grandi band si scateneranno in piazza Cattedrale per far ballare e cantare il pubblico in platea o davanti ai terminali telematici in ogni parte del mondo.
Gemellato con i principali eventi blues nel panorama nazionale, seguitissimo da un pubblico trasversale che comprende il pop, la musica colta e il rock, con oltre mille persone in piazza ogni sera e migliaia di spettatori telematici in Italia e nel mondo, una fittissima rassegna stampa e una diffusione pubblicitaria capillare, il Bitonto Blues festival è un appuntamento da non perdere, da seguire, da affiancare e supportare con ogni mezzo per una immagine forte, distintiva e di alto livello, ma calda e coinvolgente al tempo stesso.

Il “Bitonto Blues” è un festival cofinanziato per il 30% dal Comune di Bitonto e, per la restante parte, da aziende private locali e nazionali, oltre che dai fondi interni all’organizzazione “Blu & Soci”.
Le aziende che ogni anno sostengono il “BITONTO BLUES festival” entrano in partnership con un ricco e articolato contenitore di eventi culturali e musicali, pianificati in diversi momenti dell’anno, che offrono una visibilità amplificata dal suggestivo incontro tra un genere musicale, il blues, in grado di conquistare fasce sempre più ampie di pubblico e una città d’arte, Bitonto, tra le più fascinose della Puglia, vantando un patrimonio artistico e architettonico di grande valore.

Pertanto, investire nel BBF trova la sua valida giustificazione in diverse ragioni:
a) Notevole ritorno d’immagine, potendo legare il proprio nome a quello di una rassegna musicale e culturale, già qualificato punto di riferimento per appassionati che in massa hanno affollato le prime sei edizioni.
b) Ampia diversificazione della modalità di partecipazione e presenza. Stand espositivi, spazi pubblicitari, sponsorizzazione di uno degli eventi in programma, presenza all’interno delle iniziative editoriali e multimediali del Bitonto Blues Festival.
c) Possibilità di personalizzare promozione e commercializzazione di servizi e prodotti che si rivolgono ai diversi target del pubblico del Bitonto Blues Festival.
d) Opportunità di creare eventi label, mirati e sinergici con le diverse iniziative in programma.

Il BBf è un festival internazionale di musica, cultura  e marketing territoriale con spettacoli gratuiti, gestito da una organizzazione senza scopo di lucro.
Chiama il 3351031661 per un appuntamento e diventa anche tu PARTNER del BITONTO BLUES festival

 

"il Bitonto Blues festival è una scommessa per uno dei più vivaci centri culturali della Puglia, regione che grazie al sapiente connubio tra arti, territorio e natura sta conquistando il cuore e le simpatie di un pubblico internazionale via via sempre più ampio. Un grande evento musicale, tra i primi in Italia, in grado di calamitare l'interesse e muovere la passione per il blues di migliaia di persone fondendo la voglia, trasversale a pubblici differenti, di stare insieme e di godere dei colori e del calore di questa splendida terra." [Lorenz Zadro - Presidente Blues Made in Italy]