Cenerentola

La favola immortale diventata pellicola in live action

Archiviata la parentesi “Jack RyanKenneth Branaghritorna in casa Disney, passando questa volta dalle atmosfere fantasy ed eroistiche del primo Thor a quelle fiabesche di Cenerentola.
Negli ultimi anni la Disney ha messo in moto la produzione di film in live action dei suoi più famosi classici, e cosi nel giro di un paio d’anni ci siamo ritrovati di fronte ad Alice in Wonderland, Il grande e potente Oz e Maleficent, alcuni dei quali soggettivamente non sono particolarmente esaltanti (soprattutto l’ultimo citato).
Cosi dopo l’addio di Mark Romanekalla regia, ecco che la Disney punta tutto su un pezzo grosso come l’attore shakespeariano Kenneth Branagh alla regia.

Alla fine il risultato è molto soddisfacente, e credo si possa tranquillamente dire che tra tutte le riproposizioni dei grandi classici questo Cenerentola sia quello più riuscito. Certo il film non è chissà quale prodotto, ma per essere stato concepito come mero intrattenimento fa benissimo il suo lavoro e riesce oltremodo ad incantare.
La regia di Branagh è quanto mai azzeccata, superbo è il modo in cui riesce a dirigere alcune scene con delle intuizioni che non passano inosservate (scena del ballo o la trasformazione della zucca), il tutto arricchito da una cgi non particolarmente invadente, da una fotografia coloratissima e sgargiante e dalle squisite ricostruzioni fiabesche come i costumi e le scenografie del nostro connazionale Dante Ferretti.

La trasposizione riesce a conservare i punti forti della fiaba e del film animato, ma riesce al tempo stesso ad “aggiornarsi” al pubblico attuale sorprendendo sia bambini che genitori, già perché le fiabe in qualunque salsa vengano raccontate hanno il merito di intrattenere e farci sognare, ed è bello vedere che alcuni film riescano a sortire questo effetto.
Vogliamo poi parlare del cast d’insieme? Perfetto, tutti sono perfettamente in parte (grazie anche alle loro evoluzioni), a cominciare da James Madden e Lily Jamese la loro storia d’amore passando per i piccoli personaggi come quelli interpretati da Stellan Skarsgard, Dereck Jacobi ed Helena Bonham Carter, finendo con la sublime Cate Blanchett nel ruolo della matrigna di Ella, la Blanchett riesce ad essere cattiva al punto giusto (con anche una valida e breve motivazione), conservando una eleganza fuori portata.

Senza stravolgere totalmente l’intreccio Cenerentola riesce ad essere un ottimo intrattenimento che abbraccia un target molto ampio, utile sia alle famiglie e a chi vuole passare un paio d’ore in maniera spensierata, godendo dell’intero mondo fiabesco ricreato da Branagh.