Giulietta furiosa

Un'Alfa Romeo protagonista di "Fast & Furious 6"

Gli attori, prima di una nuova interpretazione, studiano il personaggio in cui dovranno vivere, si preparano, anche con l’aiuto di maestri, quando nella sceneggiatura ci sono dei combattimenti. Così ha fatto Giulietta, che è stata preparata da Alfa Romeo con opportune modifiche esterne ed interne, per essere al meglio tra i protagonisti del sesto episodio della saga Fast & Furious. Il film sarà in distribuzione nelle sale cinematografiche da domani 22 maggio e si propone di essere un altro successo. Girato per la prima volta in Europa, “Fast & Furious 6” ci permette di ammirare Giulietta in azione a Londra ed alle prese con un avversario difficile e decisamente ingombrante. Non volendo, però, svelare il film, rimango sull’auto. La versione utilizzata per le scene è equipaggiata con un motore di 1,4 litri a benzina, sovralimentato con turbocompressore, capace di erogare 170 cv di potenza ed una coppia di 230 Nm, e con un cambio TCT (Twin Clutch Transmission), il doppio frizione secondo Alfa Romeo.

Dal lancio, avvenuto nel maggio 2010, Giulietta è stata scelta da oltre 192.000 clienti in tutto il mondo. Tra quelle vendute in Europa, dal momento della reale disponibilità del cambio automatico Alfa TCT (Gennaio 2012), il 13% ha il cambio doppia frizione (dati Alfa Romeo). La vettura, quindi, sta incontrando il favore del pubblico, sebbene all’inizio, soprattutto tra gli “Alfisti”, ci fosse scetticismo sulle sue qualità. Le critiche più decise furono alimentate dalla scelta di utilizzare per le sospensioni anteriori uno schema MacPherson, al posto del più raffinato schema a quadrilatero alto, che aveva caratterizzato la produzione Alfa Romeo negli anni immediatamente precedenti e che trova ancora valido impiego su Alfa 159. La questione non è proprio di “lana caprina”, trovando motivazioni tecniche che impegnano gli appassionati per ore, ma in una realtà come quella attuale, con le auto considerate poco più che elettrodomestici, alcune scelte tecniche non paiono, agli uomini del marketing, più tanto essenziali per differenziare un prodotto da un altro, preferendo il contenimento dei costi di produzione. Giulietta ha comunque un comportamento stradale molto valido, con un‘elevata tenuta di strada che le permette di essere un’automobile sicura e divertente da guidare.

Consultando il sito internet di Alfa Romeo, si scopre che il costruttore in questo periodo propone Giulietta con cambio TCT allo stesso prezzo di quella con cambio manuale e questo per entrambe le motorizzazioni che ne possono essere dotate, la 1.4 TBMultiAir e la 2.0 JTDM entrambe da 170 cavalli di potenza.

Per celebrare la partecipazione al film, infine, Alfa Romeo ha realizzato in soli sei esemplari la “Fast & Furious 6 Limited Edition”, una Giulietta personalizzata con la placca della plancia autografata dagli attori e con una targhetta con inciso il numero progressivo dell’esemplare. Come quella del film, ha il motore turbo a benzina da 170 cavalli e tutti gli esemplari sono riservati al mercato britannico. Commercializzati esclusivamente dal Motor Village Marylebone di Londra, agli acquirenti porteranno in dote una giornata da trascorrere con gli stuntmen che hanno girato le scene più spettacolari del film.