Ciclo mestruale...tra leggenda e realtà

Tra credenze popolari e falsi miti scopriamo insieme cosa ci sia di vero sul ciclo mestruale


Help mi è arrivato il ciclo!
Devo disdire la lezione in piscina, rimandare l’appuntamento con la parrucchiera, rimandare la ceretta, dire alla mia amica che non posso preparare io i dolci ed innaffiare le sue piante  e al mio fidanzato che non possiamo avere rapporti.

Detta cosi sembra quasi che la donna mestruata debba in questo periodo particolare del mese chiudere i rapporti col mondo e “riaffacciarsi alla vita” quando il ciclo è finito

Fortunatamente  sono passati i tempi in cui Democrito affermava  che "il contatto con una donna mestruata trasforma il vino in aceto, uccide le sementi, devasta i giardini, rende opachi gli specchi, fa arrugginire il ferro e il rame, fa morire le api, abortire le cavalle, e così via" o quando alla donna mestruata venivano attribuiti effetti magici negativi.                                    

E oggi cosa si pensa? Si è eliminato del tutto il tabù sul ciclo mestruale? Sicuramente molto si è raggiunto ma delle false credenze esistono ancora. Prima di capire insieme quali siano vere e quali sono siano solo frutto dell’ignoranza, facciamo innanzitutto chiarezza sulla differenza tra mestruazione e ciclo mestruale e in quante fasi si quest’ultimo si divide.

La mestruazione è la perdita di sangue proveniente dalla cavità uterina in seguito allo sfaldamento dello strato superficiale dell'endometrio, ovvero la  mucosa che ricopre la cavità interna dell’utero e che si rinnova ogni mese.

Il ciclo mestruale indica il periodo che intercorre tra una mestruazione e quella successiva, anche se spesso si indica con la parola “ciclo” i giorni in cui avviene il flusso di sangue.

La sua durata fisiologica oscilla fra i 28 e i 35 giorni.                           

La prima mestruazione, definita menarca, arriva in genere tra i 12-14 anni ed è una conferma di femminilità. E’ il segno che qualcosa è cambiato, è l’inizio di un ritmo che risuona in tutti gli organi per sentire l’armonia di essere donna. L’arrivo della mestruazione indica l’assenza di una gravidanza,  cioè vuol dire che l’ovulo, ossia la cellula femminile presente nel follicolo (una piccola sacca all’interno della quale ogni mese matura un ovulo), non è stato fecondato dalla cellula maschile, ossia lo spermatozoo.

Schematicamente  il ciclo mestruale è diviso in varie fasi:

· follicolare o estrogenica (dura circa 10gg) in cui cresce nelle ovaie il follicolo che darà origine alla cellula uovo pronta per essere fecondata al momento dell’ovulazione;

· ovulatoria (dura circa 2-3gg), più o meno intorno al 14° giorno del ciclo, in cui avviene lo scoppio del follicolo e la deposizione della cellula uovo nelle tube che lo trasportano  verso l’utero;

· fase luteale o progestinica (dura 10-14gg): è la fase in cui l‘organismo si prepara ad accogliere l’eventuale uovo fecondato nell’utero , nel caso in cui  ci sia stata la fecondazione.

· mestruale (in genere dura 5gg) in cui si verificano le mestruazioni (sangue che deriva dallo sfaldamento dello strato interno dell’utero) se la fecondazione non è avvenuta.

Ed il ciclo si ripete sempre cosi fino alla comparsa intorno ai 50 anni della menopausa, che indica la cessazione del ciclo mestruale e dell’età fertile.           

Nei prossimi articoli parleremo dei segni della fertilità utili, se riconosciuti, per evitare una gravidanza indesiderata e delle irregolarità mestruali scoprendo assieme cause e possibili rimedi.                                                                      

Ritornando alle credenze diffusesi nel tempo riguardo i miti sul ciclo mestruale,  vi cito di seguito le credenze più diffuse spiegandovi  il perché queste, in realtà, siano solo affermazioni sbagliate, frutto della ignoranza di generazioni.                  

Importante … ma durante il ciclo mestruale si può rimanere incinta?

Molte di voi si saranno sicuramente spesso poste il problema. Ebbene si è difficile ma non impossibile. Se si hanno cicli mestruali irregolari potrebbe essere molto più semplice: questo perché lo sperma può vivere all’interno dell’utero per vari giorni (fino a 3-5gg dopo il rapporto sessuale). Se per caso la donna ovula in anticipo, evento che può accadere,  lo sperma depositatosi in vagina durante il rapporto avvenuto durante le mestruazioni, potrebbe essere in grado di fecondare l’ovulo. Per questo, per stare sicuri, utilizzate sempre il preservativo (se non assumete la pillola) quando fate sesso durante le mestruazioni.

E’ vero che durante le mestruazioni non si fa l’igiene intima? Assolutamente no, anzi! E' necessario ricorrere più  frequentemente all’igiene per evitare che nell'ambiente vaginale si possano annidare i batteri.

E’ vero che durante il ciclo mestruale non si possano toccare o innaffiare piante? Assolutamente no.

Si possono lavare o tingere i capelli? Assolutamente si.

E ancora, è possibile fare sport?

Non ci sono controindicazioni, bisogna solo seguire qualche accorgimento.

Le donne che praticano normalmente attività fisica non riscontrano particolari problemi. Al contrario praticare sport prima e durante il ciclo rilascia in circolo endorfine,  sostanze prodotte dal cervello, che hanno effetti benefici sul dolore e l’umore. 

Per gli sport a terra non ci sono particolari accorgimenti, è preferibile soltanto evitare le ore più calde della giornata. Ecco invece qualche consiglio per chi pratica sport acquatici:  utilizzando assorbenti interni, immergetevi con gradualità evitate docce gelate (che potrebbero bloccare) o troppo calde (che potrebbero rendere il flusso abbondante e provocare così stanchezza e debolezza); piuttosto preferite docce tiepide. E’ importante precisare che il blocco è solo temporaneo ed è dovuto prevalentemente al contatto con l’acqua fredda che restringe i vasi sanguigni dell’utero e affluisce meno sangue.

E poi, infine, è vero che durante le mestruazioni non si possono avere rapporti?“ 

Sicuramente non c’è alcuna controindicazione medica.
Naturalmente la presenza del sangue può creare imbarazzo e mettere a disagio, ma questa è una questione puramente personale.

Molte donne si sentono in dovere di giustificarsi con il proprio partner, ma è importante ricordarsi che le mestruazioni non sono nemiche del sesso.

Dal punto di vista fisico non c’è alcun impedimento, dal petting al rapporto completo, ovviamente con qualche accortezza-salva-lenzuola. Il resto dipende da entrambi, se sono d’accordo oppure no in base alle proprie motivazioni.

Ultima curiosità: nonostante non ci siano prove scientifiche si è notato che le  donne che vivono insieme tendono a sincronizzare il loro ciclo!           

Concludo l’articolo con questo consiglio a voi tutte, mie care lettrici: siate consapevoli del fatto che siete voi a decidere come vivere il ciclo. Ricordate che le mestruazioni rivelano che siete fertili ed in buona salute.              

Non bisogna provare imbarazzo, anzi, occorre dedicarsi alle proprie attività in maniera del tutto normale, imparando a non sentirsi frustrate quando si presenta la mestruazione e a prendersi cura del proprio corpo.

Se dovessero sorgere in voi dubbi o curiosità non esitate a scrivere a rubriche@dabitonto.com.