Come dire alle bambine che stanno diventando donne

La comparsa del menarca ed i suoi perché

In questo articolo facciamo chiarezza su un evento determinante dello sviluppo delle ragazze ossia il menarca cioè la comparsa della prima mestruazione.

Il menarca segna, insieme alla piena evoluzione dei caratteri sessuali secondari,  ossia la crescita dei peli sul pube e la crescita del seno, l’inizio della pubertà. Il menarca compare solitamente tra  i 9 e i 16 anni. Se compare prima dei 9  anni si parla di pubertà anticipata e bisogna rivolgersi ad uno specialista.

A proposito del menarca qualcuna di voi mi potrebbe chiedere..a quale età devo parlare alla mia bambina di cosa sono le mestruazioni e come spiegarlo? A mio parere, cosi come hanno anche sostenuto medici e psicologi, bisogna parlarne intorno ai 10 anni; se si aspetta che la prima mestruazione sia comparsa sarà sicuramente troppo tardi;bisogna poi considerare che  oggi le ragazzine si sviluppano molto presto e per un avvento del genere serve una preparazione d'anticipo.

L'argomento non dovrebbe essere affrontato con lunghi discorsi o come delle raccomandazioni, ma a piccole tappe, con semplicità e chiarezza. Le regole per affrontare questo discorso sono: delicatezza, gradualità e rispetto per i tempi e i modi della bimba.

Naturalmente la mamma che ha la sensibilità femminile e la conoscenza del corpo della figlia è la persona giusta per affrontare un argomento così intimo. Sarebbe opportuno che abbia già in qualche maniera affrontato l'argomento della sessualità, accennando alla fisiologia del corpo femminile e maschile.
A questi discorsi può far seguito, dopo non molto, un secondo approccio in cui si prepara la bambina alla prima mestruazione.

È indispensabile usare parole semplici e dirette e spiegare di questo “appuntamento mensile” ossia la piccola perdita di sangue  che indica che qualcosa sta cambiando e che pian piano si sta  affacciando al mondo delle donne. È importante preparare la bambina in modo da rendere l'evento importante ma non sconvolgente. Sottolineare che non deve vergognarsi e che non deve provare imbarazzo perché è una fase naturale di tutte le sue coetanee. Il messaggio-chiave che la mamma deve trasmettere è la normalità. È importante dunque che la mamma parli alla figlia di tale avvenimento ma resta a sua discrezione , in base alla sensibilità e alla maturità della bambina, affrontare o meno il discorso della  sessualità e la reale funzione della mestruazione cioè del mancato concepimento. Anche se le ragazze parlano di questi cambiamenti con le loro coetanee è importante che le madri spieghino in maniera semplice cos' è il ciclo mestruale, a cosa serve e anche regole pratiche per non essere mai colte di sorpresa (esempio se il ciclo arriva quando la bambina è a scuola). È sconsigliato non parlare dell'argomento, ma bisogna  allo stesso tempo evitare che la bambina consideri il menarca un problema ma far in modo che lo consideri una tappa fondamentale del suo diventare donna.