Crisi settore lattiero-caseario, ieri la videoconferenza con tutta la filiera

Damascelli (FI): "Regione stanzi somme e solleciti governo"

Stampa l'articolo
Nota del consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli.
 
"Si è tenuto oggi (ieri per chi legge, ndr) su mia richiesta, per la prima volta, un tavolo con tutta la filiera produttiva del settore lattiero-caseario: allevatori, trasformatori, grande distribuzione organizzata e Regione Puglia si sono confrontati in videoconferenza. Una riunione urgente per fronteggiare la grave crisi del comparto provocata dal Coronavirus che, purtroppo, non sta risparmiando nessun segmento economico. Abbiamo condiviso alcune importanti proposte: erogazione di un contributo mensile della Regione Puglia agli allevatori, non inferiore a 2 centesimi a litro di latte prodotto; forme di sostegno alla produzione di cagliata per i trasformatori che ritirano il latte a prezzi equi e sostenibili per gli allevatori; sostegno al credito d'impresa con microprestiti a tasso zero da erogare tramite PugliaSviluppo. Inoltre, l'impegno a sollecitare il Governo nazionale a prevedere ulteriori misure di sostegno al settore, e soprattutto a bloccare il pagamento degli oneri fiscali e sociali: questa misura, ovviamente, deve valere per tutte le categorie professionali e produttive, posto che non si possono richiedere tasse e contributi a fronte di introiti azzerati. Per quanto concerne i 2 centesimi a litro di latte, chiediamo che la Regione se ne faccia carico con fondi propri: non si tratta di grandi cifre, ma è un segnale di attenzione verso la categoria degli allevatori. Il tavolo di oggi è stato utile sia perché è stata la prima riunione di filiera allargata a tutti gli attori interessati, sia per le proposte emerse. Abbiamo anche chiesto la disponibilità di Confcommercio a promuovere, tramite la grande distribuzione, i prodotti lattiero-caseari pugliesi: si tratta di una strategia determinante per la ripresa, ed auspico che la Regione faccia la sua parte anche su questo. Infine, chiediamo che la Giunta regionale solleciti il Ministero delle Politiche agricole ad acquistare, tramite l'Agea, importanti quantitativi di latte e derivati dagli allevatori pugliesi, per distribuirlo ai bisognosi. Il Governo regionale dimostri concreta sensibilità verso un settore in profonda crisi, cominciando con lo stanziamento di risorse congrue che, unite a quelle che sollecitiamo dal Governo centrale, potranno salvare la nostra filiera del latte".