L'Opinione/Dinanzi alla crisi scatenata dalla guerra Russia-Ucraina, invoco gli Stati Uniti d'Europa

Dobbiamo necessariamente a farci delle domande sul nostro futuro di cittadini occidentali

Stampa l'articolo
DI ANTONIO TARANTINO Caro Direttore, La Ringrazio Nuovamente della disponibilità che ancora oggi mi dà, nello scrivere sul suo giornale. Mi auguro che il Da Bitonto non venga mai meno alla scelta d'interagire con i suoi lettori, questa scelta ci dà la possibilità di esternare il nostro sentire il sistema Paese e oltre che da lettore da cittadino le sono da tempo grato. Lo scenario dei nostri giorni attuali ci invita tutti a trarre riflessioni in merito allo scontro bellico che stiamo assistendo in Ucraina, in questa guerra cruenta, Tutto l'Occidente unito è invitato a trarre delle conclusioni importanti, Questa guerra invasiva contro un Paese da sempre lontano da ogni sorta di corsa agli interessi Economici, Ucraina ci invita necessariamente a farci domande sul nostro futuro di cittadini occidentali e europei oltre che ha di colpo evidenziato temi che dopo 60 anni dalla nascita dell'Unione Europea pensavamo di dare ormai per scontati. Uno Su Tutti: che il pericolo di una Guerra Mondiale non è un fenomeno, ci siamo resi conto da citare solo quando dobbiamo ricordare la Germania Nazional-Socialista che è ormai lontana anni Luce e che complice il Covid ha anche ridotto il suo ricordo e in questo senso il mio pensiero va ai Nostri Nonni che hanno pagato il prezzo piu' alto di una Pandemia che ci ha trovati impreparati nell'affrontare certe storiche emergenze in questi 2 anni Lo Scenario Politico da Osservatore appassionato si è stravolto, Mi chiedo oggi dove sono i NOSTALGICI del SOVRANISMO? Ed è un Bene che siano rimasti in silenzio direttore, perchè questa Guerra ha in fin dei conti evidenziato un tema : " SOLI NON SI VA DA NESSUNA PARTE ". Per quanto la nostra Europa stanca e malata ha bisogno di un dottore che la rialzi, allo stesso tempo, alle spese dei cittadini Ucraini purtroppo ne è uscita piu' forte! Lasciamo Stare la decisione di giocare d'attesa in fin dei conti le conseguenze di una Vera Guerra che avrebbe coinvolto intero Blocco Nato sarebbero state devastanti e di questo siamo tutti in Italia d'accordo. Ed è un bene  Direttore che sia andata a finire cosi, per questo motivo, lasciare solo un Paese Pacifico come Ucraina a cui cmq non abbiamo fatto sentire meno la nostra Solidarietà, è stata una scelta dolorosa ma scrupolosa per il cammino della Pace - Cio' che pero' Esce alla Luce dello scenario attuale è una semplice riflessione : - Europa e Tutti i Paesi area Nato insieme sono forti uniti, disuniti sono solo vulnerabili come la Povera Ucraina e questo è una dato che anche la stessa Destra Sovranista italiana ed Europea, che tanto per intenderci voltava le spalle all'inno dell'Europa unita e ammirava Politici come Farange Nigel padre della Brexit, ne deve e ne sta prendendo atto.  Per il Futuro la Nuova Classe Dirigente deve assolutamente Rilanciare la Forza Europea e rafforzare il suo SCUDO CROCIATO, occorre darsi da fare per l'Idea di un Unico Esercito Unico che superi il concetto vecchio degli arsenali nazionali, questo renderebbe Europa e Italia piu' Forte e piu' Autonoma, Occorre munirsi e il Covid ho la fatto bene capire di uno Stato D'emergenza Comune Pandemico che veda pronte le strutture sanitarie in modo da sapere in maniera precisa dove e come trovare i fondi per queste emergenze, occorre un sistema unico federale ove il Presidente del Consiglio Europeo venga eletto a suffragio universale e che dia in collaborazione con i Paesi membri le linee comuni guida del suo mandato. é ora di dire basta in Europa a Chiavi d'interpretazioni diverse dell'immigrazione, della Sanita'. Gli Stati Uniti d'Europa sono il traguardo piu' forte a cui mi auguro che le generazioni che oggi hanno 20 anni possano guardare, dovranno investire tempo ed energie ma solo cosi, rafforzeremo unità mondiale. Oggi che la Guerra energetica è diventata una realtà oggi che Europa stacca i suoi rapporti con la Russia...errore Grave che a nostre spese oggi stiamo pagando; ricordo ancora tanti i moniti di molti leader tra cui il Presidente Silvio Berlusconi su quanto la Russia non poteva allontanarsi dall'amicizia europea, ma ahime' questa è la storia di oggi. Di un Occidente che è invitato oggi piu' che mai ad essere autonomo ad avere capicità di scelta e ad imparare a camminare sulle sue gambe, per allontanare storie di SOLITUDINE come quella dei nostri Amici Ucraini a cui ora Noi Dovremo fare un Piano Marshall di cio' che rimarrà' del loro Paese sempre se ne rimarrà qualcosa. Mi Auguro che Presto quei valori che hanno fatto forte Italia quei valori Cristiano Sociali che trovano forza nello stare insieme come una grande FAMIGLIA perchè i valori Cristiano Sociali essenzialmente in questo credono NELLA FAMIGLIA, Famiglia che trova fondamento nella soluzione dei problemi comuni e nel guardare avanti. Sono sicuro che i Nostri Giovani anche se educati nella Stessa "Micro" famiglia quella dei loro tetti oggi piu' che mai orientata in  divorzi e separazioni, come soluzione a tutti mali, potranno costruire figli dello spavento Ucraino un Nuovo orrizzonte in cui essere una Grande Famiglia Europea troverà grazie a Loro Forza e Riscatto. Italia che oggi loro trovano è diversa dalla mia pare che il mercato del lavoro a loro stia sorridendo di piu' e questo mi fa veramente contento, da figlio di tempi in cui i co.co.co e co.co.pro la facevano da Padrone. Forza Ragazzi a voi Tocca il Futuro della Nostra amata italia che io vivo oggi negli Atti Notarili. Ragion per Cui w i Giovani w Italia ma troviamo di nuovo forza nell'Affermare w europa unita!