Lavori pubblici, la replica della maggioranza: "Partito Democratico bitontino in stato confusionale"

Comunicato delle liste a sostegno del primo cittadino

Stampa l'articolo

"Il Partito Democratico di Bitonto sembra non aver letto affatto la nota di Michele Abbaticchio con cui, in modo dettagliato e trasparente, il Sindaco ha elencato con estrema chiarezza ed in paragrafi separati sia i diversi progetti nel campo dei lavori pubblici con “lavori finanziati con fondi comunitari “intercettati” da questa Amministrazione”, sia le azioni messe in atto con urgenza per salvaguardare finanziamenti ottenuti in precedenza ma che erano a rischio revoca per mancanza di progetti definitivi (finanziamenti che, a parte il PIRP, erano stati intercettati da Michele Abbaticchio come Dirigente presso il nostro Comune).  Solo grazie all’impegno deciso e concreto di questa Amministrazione possono dunque essere appaltati in modo “affidabile” anche quei progetti … con buona pace del PD di Bitonto".

Non si è fatta attendere la replica delle forze di maggioranza all'attacco sferrato dal Partito Democratico bitontino all'amministrazione Abbaticchio sui risultati ottenuti nel settore lavori pubblici.

Città Democratica, Giovani con Michele Abbaticchio, Italia dei Valori, Laboratorio, Partito Socialista Italiano, Per un Cambio Generazionale Vero, Progetto Comune, Rifondazione Comunista e Sinistra Ecologia e Libertà difendono a spada tratta questo primo anno di lavoro  e ricordano anche l'attacco mafioso di cui è stato vittima il dirigente dell'Ufficio tecnico comunale: "

Il PD di Bitonto sembra anche dimenticare come nel suo recente passato non si sia curato in alcun modo dei requisiti sbandierati  oggi di competenza e presenza per l’assegnazione delle deleghe assessorili e purtroppo dimentica anche di citare come negli ultimi mesi  le scelte di questa Amministrazione nel settore in questione abbiano determinato un attacco criminale senza precedenti nei confronti della Amministrazione e delle forze politiche che la sostengono. Sembra passato il tempo della solidarietà".

"Va anche
evidenziato come nella nota del Sindaco non si trovi affatto l’attributo di “chiacchiere” in riferimento ad una precedente nota polemica del PD di Bitonto - continuano i partiti di maggioranza -. Aver riportato questo termine tra virgolette nel proprio comunicato di stamane ed averlo attribuito al Sindaco è un errore grave ed è purtroppo l’ennesimo grave errore che il PD di Bitonto commette nei suoi troppi comunicati inutilmente polemici e che non servono alla Città".  

"Dopo i manifesti già ampiamente sbugiardati dei mesi scorsi ( … ma i finanziamenti intercettati non dovevamo vederli “con il binocolo” ?) il PD di Bitonto con la sua nota odierna dimostra purtroppo di adeguarsi in pieno a quello stato di confusione che caratterizza la politica del PD a livello nazionale", attaccano.

La conclusione è lapidaria: "Noi, insieme al Sindaco Michele Abbaticchio, preferiamo continuare a lavorare nell’interesse della Città".