ATLETICA - "Sfidati con stile. Corri!". Ecco le maglie degli atleti 0-21 di Bitonto Sportiva

Dopo la gara dei 10 km, i 13 partecipanti sono pronti per la staffetta podistica Bitonto-Cassano all'Jonio del 24 e 25 settembre

Stampa l'articolo

“Sfidati con stile. Corri!” si legge sull’addome degli atleti. Più in alto, sul petto, una lunga strada si incurva fino a formare un enorme 0-21, il numero che dà il nome al progetto della Bitonto Sportiva.

A tre mesi dall’inizio del cammino, venerdì scorso i 13 partecipanti si sono riuniti negli uffici del Gruppo ETIS e hanno ricevuto la maglia ufficiale del progetto, nato a maggio per consentire agli appassionati di corsa di abbattere i loro limiti e realizzare il sogno di tagliare il traguardo della mezza maratona.

«Sono 13 persone normali, non superdotate, ma che con impegno raggiungono giorno dopo giorno grandi risultati. L’obiettivo è quello di riuscire a correre la 21 km, un risultato che sia sostenibile e non soltanto ottenibile» ci spiega Damiano De Palma, presidente della Bitonto Sportiva.

Gli atleti 0-21, bitontini ma anche provenienti da comuni limitrofi e addirittura da Roma, grazie ai consigli del coach Gaetano Salierno e di Michelangelo De Palma e Andrea Noviello, due atleti di Bitonto Sportiva che seguono il progetto, già vedono il traguardo più vicino.

«Due settimane fa, hanno gareggiato nella 10 km, riuscendo a compiere il percorso in meno di un’ora – racconta ancora De Palma –. Ora sono più stimolati e vedono i primi risultati dei loro sacrifici. Tre volte alla settimana, infatti, si allenano».

Ma la vera forza del progetto sta nel gruppo. «Tredici persone che non si conoscevano neanche si sono unite e hanno formato un gruppo solido. Questo aiuta tantissimo».

«L’auspicio è che l’anno prossimo il progetto 021 riesca a contare il doppio degli iscritti e che i protagonisti di quest’anno aiutino le nuove leve»confessa De Palma.

Intanto gli atleti sono già pronti per un’altra sfida.

«Il 24 e 25 settembre saremo impegnati in una staffetta podistica da Bitonto a Cassano all’Jonio, in collaborazione con un’associazione calabrese. I loro iscritti verranno a Bitonto e il giorno dopo partiremo di qui con le staffette di 2-3 atleti misti che percorreranno 10-15 km ciascuno. Il sabato faremo tappa a Nova Siri e il giorno dopo arriveremo a Cassano all’Jonio dove, insieme alle famiglie che ci raggiungeranno lì, seguiremo la celebrazione del Vescovo Mons. Francesco Savino. Abbiamo subito abbracciato il progetto soprattutto perché si tratta di un’iniziativa benefica – spiega De Palma -. Grazie alla staffetta, infatti, si raccoglieranno soldi che serviranno ad acquistare beni da devolvere ad una Casa di riposo per anziani di 34 posti letto, nata a Cassano all’Jonio in un immobile sottratto alla ndrangheta».