BASKET - Baskin: nasce a Bitonto il comitato regionale pugliese, grazie all'impegno dello Sporting Club

L'assemblea Costitutiva della sezione territoriale Puglia si è tenuta presso la Cittadella del Bambino

Stampa l'articolo

Sabato 17 Novembre, presso la Cittadella del Bambino, a Bitonto, si è riunita l'assemblea costituente delle Società Sportive pugliesi, alla presenza del Presidente e del Vicepresidente dell’Associazione Baskin di Cremona. Ben dodici associazioni operanti sul territorio pugliese (Taranto, Andria, Gioia del Colle, Gravina, Trani, Bitonto, Ginosa, Lecce, Avetrana, Foggia, Santeramo e Potenza), e da tempo prodighe nella diffusione della neonata disciplina del Baskin ( il modello di pallacanestro integrato che consente ad atleti normodotati e diversamente abili di praticare, insieme, attività sportiva a livello agonistico), hanno ufficializzato la nascita del comitato regionale pugliese.

Lo Sporting Club Bitonto ha fatto gli onori di casa, mettendo a disposizione la location e supportando la logistica, grazie all'impegno fattivo del Prof. Gaetano Sorgente, referente ed instancabile sostenitore del progetto, che da oggi permette a tutte le Associazioni locali coinvolte, di trovare spazio nel panorama sportivo nazionale.

Dopo il saluto introduttivo della Sign.ra Anna Maria Leobono, referente del Baskin per la Puglia e la Basilicata, l'Ing. Antonio Bodini ed il Prof. Fausto Cappellini, rispettivamente Presidente e Vice Presidente dell’Associazione Nazionale Baskin, hanno aperto i lavori della costituente, analizzando le proposte delle Associazioni sportive intervenute. Con la redazione dello statuto, ed il conferimento delle cariche direttive, si è potuto dare vita, alla Sezione Territoriale Baskin Puglia, che opererà con l'intento di diffondere e divulgare questa disciplina ancora poco conosciuta, ma, soprattutto, avrà funzione di riferimento per le squadre che si accingono a prendere parte al parte al primo campionato pugliese di Baskin.

Gia' da gennaio, infatti, partirà il primo torneo regionale, che vedrà coinvolte tutte le Associazioni facenti parte del comitato e che permetterà alla formazione prima classificata accedere alle finali nazionali, organizzate dal comitato nazionale di Cremona.

La neonata Sezione Territoriale si occuperà, inoltre, di curare i rapporti con le Istituzioni scolastiche e con i Provveditorati locali, incentivando la formazione e l'inclusione sociale anche ambito scolastico.

"E' un orgoglio, per me, poter rappresentare lo Sporting Club Bitonto in questa occasione speciale. L'integrazione e l'abbattimento delle barriere sono da sempre uno degli obiettivi principali che come associazione cerchiamo di raggiungere, ed aver avuto l'onore di poter ospitare a Bitonto la nascita del comitato regionale Baskin, non può che essere motivo di soddisfazione" - così ha commentato a caldo il prof. Sorgente, ponendo, poi, subito l'attenzione sulle prossime tappe che consentiranno al Baskin di diffondersi sul territorio locale. " Grazie alla collaborazione con le Onlus R.O.A.D. e L'Anatroccolo, già da un anno siamo attivi con la squadra - Baskin sul territorio locale. L'ingresso nella nostra famiglia della Dott.ssa Giulia Santoruvo, professionista curatrice del profetto, permetterà l'allargamento del bacino d'utenza, con l'innegabile auspicio che questa disciplina possa diventare una realtà consolidata anche a Bitonto. >>

Questo l'organigramma della Sezione Territoriale Baskin Puglia: Anna Maria Leobono rappresentante e coordinatrice; Aniello Diana Responsabile attività agonistica; Natalino Buono e Alessandro Laudisa rappresentanti delle Società Sportive e del Campionato Regionale; Mariaelena Mastrangelo rappresentante di Sezione.

Lo Sporting Club Bitonto getta, dunque, le basi per una stagione sempre più entusiasmante, con la consueta attenzione a tutte le categorie sociali. Provare il Baskin, si può, in maniera totalmente gratuita.

Gli esperti giallo-verdi vi aspettano ogni Venerdì, dalle ore 15.00 alle ore 17.00, presso il Tensostatico "Borsellino", nei pressi della piscina comunale. I volontari dell'Associazione Anatroccolo, assieme ai tecnici dell'associazione cestistica bitontina, cureranno gli allenamenti di normodotati e diversamente abili, in preparazione delle prime gare ufficiali, che prenderanno il via con l'inizio del nuovo anno.