BASKET - La Virtus più bella cade a Corato

Le V nere sconfitte di un solo punto al termine di un'ottima prestazione

Stampa l'articolo
RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO

Sconfitta bruciante per la Virtus che nonostante la splendida prestazione non riesce ad avere la meglio sul Corato. La sconfitta è maturata al termine di una partita bella ed emozionante. Le due squadre hanno offerto uno spettacolo degno di nota affrontandosi senza esclusione di colpi, il pubblico accorso al Palalosito ha assistito ad un match intenso e combattuto, decisosi solo negli ultimi secondi.

Coach Caressa in avvio schiera Fanelli in cabina di regia, Sannicandro e Chieco sugli esterni e Piscopo e Bellino nel pitturato.

Le prime battute sono favorevoli ai padroni di casa che, approfittando di un inizio gara al quanto stentato da parte delle V nere, si portano subito in vantaggio con Tosti che fa valere la sua stazza sotto canestro. La risposta degli ospiti arriva dalla panchina, Schiraldi, subentrato ad un spento Piscopo, lotta con grinta su ogni pallone permettendo ai suoi di rimanere a contatto con il Corato.

L'atteggiamento dei bitontini però non è all'altezza della foga offensiva dei padroni di casa che con il velocissimo Amendolagine scavano un buon margine di vantaggio dopo i primi 10'. Alla sirena il punteggio è di 22 – 13.

Il Coach virtussino nel secondo periodo chiama i suoi ad una reazione per evitare che il gap tra le due compagini diventi incolmabile. A prendere le redini dei suoi è Chieco che si carica sulle spalle il peso offensivo delle V nere, mettendo a referto 7 punti consecutivi, costringendo l'allenatore avversario a prendere delle contromisure. Dopo 5' nel corso del secondo periodo, il vantaggio dei padroni di casa è completamente annullato grazie alla precisione dalla lunetta di Sannicandro che regala il +1 ai suoi. Quando le cose sembrano aver preso il verso giusto, ci pensano il solito Amendolagine e Musto a rovinare i piani delle V nere, regalando nuovamente il vantaggio ai padroni di casa che vanno al riposo lungo sul punteggio di 36 – 30.

Il secondo periodo, nonostante lo svantaggio, lascia ben sperare in casa Virtus, gli atleti di coach Caressa hanno ripreso in mano la situazione riuscendo ad invertire l'inerzia della gara a loro favore.

 

Al rientro dagli spogliatoi le due squadre riprendono esattamente da dove avevano lasciato, in campo la concentrazione è altissima, nonostante la stanchezza accumulata, la pressione difensiva di entrambe le formazioni non lascia molti spazi alle scorribande offensive. A risentirne è lo spettacolo, ma entrambe le formazioni sanno che la posta in gioco è alta. Nonostante i pochi punti messi a segno durante il 3° periodo, le V nere, grazie a Bellino e Chieco, autori dei 9 punti messi a segno dai bitontini nel quarto, recuperano altri due punti agli avversari portandosi sul – 4, che permette ai ragazzi di coach Caressa di iniziare il 4° ed ultimo periodo col punteggio di 43 – 39.

L'atto finale di questa emozionante partita non ha niente da invidiare ai precedenti minuti di gioco. Le V nere entrano in campo con una grinta incredibile, i padroni di casa non sono da meno, si preannunciano 10' di pura battaglia agonistica.

Le due formazioni non deludono le aspettative, si lotta su ogni pallone come se fosse quello decisivo. A mettersi in mostra per i bitontini sono ancora Chieco, ma soprattutto Bellino che lotta come un leone su ogni pallone. Il lungo bitontino nonostante paghi parecchi centimetri ai lunghi avversari non si lascia intimorire e rimbalzo dopo rimbalzo permettendo ai suoi di rimanere in partita. A influenzare negativamente la partita è l'arbitraggio che con qualche chiamata discutibile rischia di compromettere la bella partita andata in scena fino a quel momento. Dopo l'ennesima chiamata arbitrale errata, che permette ai padroni di casa di allungare sul +6 , coach Caressa chiede spiegazioni ma viene sanzionato con un Fallo Tecnico che rischia di compromettere definitivamente la partita.

La situazione in casa Virtus non è delle migliori, con 3' al termine ed uno svantaggio di 7 punti da recuperare, i bitontini sono chiamati al tutto per tutto.

I virtussini però, invece di abbattersi trovano le forze per lottare ancora di più su ogni pallone, in pochi secondi accade l'insperato, due rimbalzi offensivi di Chieco permettono alle V nere di portarsi a soli 4 punti di distacco dagli avversari.

Il tempo a disposizione della Virtus è poco, la palla è del Corato ma una grande azione difensiva di Bellino regala il possesso ai suoi che si portano velocemente in attacco, penetrazione di Sannicandro che batte l'uomo, scarico sulla linea dei tre punti a Schiraldi che piazza la bomba del -1. La panchina delle V nere è una bolgia, i bitontini ricorrono al press a tutto campo, il pallone giunge nelle mani di Cappelluti che sbaglia incredibilmente il terzo tempo regalando l'ultimo possesso ai bitontini. Il tempo a disposizione però è pochissimo e Chieco tenta, senza fortuna, il tiro della disperazione da oltre centrocampo che condanna la Virtus alla sconfitta.

Il migliore in campo nelle fila della Virtus Bitonto è Sorriso Chieco, l'esterno bitontino è stato autore di un'ottima prestazione che ha permesso ai suoi di rimanere in partita soprattutto nei momenti difficili della gara.

Il prossimo appuntamento per i tifosi Virtus è per Domenica 26 Gennaio alle ore 18:30, data in cui andrà in scena il Derby bitontino. La Virtus Bitonto affronterà i cugini dello Sporting Club Bitonto nella giornata di chiusura del girone d'andata del campionato di promozione.


NUOVA VIRTUS CORATO – A.S.D. VIRTUS BITONTO 61 – 60

(Parziali: 22 – 13, 14 – 17, 7 – 9, 18 – 21)

NUOVA VIRTUS CORATO: Tarricone D. 9, Battafarano N. (k) 1, Musto C. 8, Cappellutti F. 4, Catalano F. 2, Piarulli U. 4, Colletta A., Tosti G. 9, Amendolagine G. 21, Ferrante A. 3, All.re: Leo V.

A.S.D. VIRTUS BITONTO: Fanelli D., Sannicandro G. 14, Chieco S. (k) 19, Lillo D. 4, Tatulli F. 1, Calvone A., Traetta D., Schiraldi A. 7, Bellino D. 15, Piscopo F., All.re: Caressa S.

Arbitri: Volpe V., Pellegrini P.

Note: Spettatori: 50 circa. Espulsi: ---. Falli tecnici: Battafarano N., Piarulli U., Caressa S. Usciti per 5 falli: Battafarano N., Fanelli D., Piscopo F., Lillo D.