BASKET - Secondo stop consecutivo per la Virtus Bitonto

Le V nere cedono il passo alla Virtus Foggia

Stampa l'articolo
RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO:


La Virtus Bitonto ancora a secco nella seconda giornata del campionato di promozione. I bitontini non sono riusciti ad approfittare del favore di casa contro la forte compagine del Virtus Foggia, che al termine di una gara bella e combattuta ha portato a casa una vittoria di misura.

Coach Caressa in avvio schiera Fanelli in cabina di regia, Chieco e Lillo sugli esterni e sotto le plance Piscopo Bellino.

L'avvio di gara è molto equilibrato, le due squadre si studiano senza mostrare il fianco, il primo guizzo è degli ospiti che con la tripla di Di Franco costringono i padroni di casa all'inseguimento. Il vantaggio ospite dura poco però, le V nere approfittano della maggiore velocità degli esterni Chieco e Lillo per trovare il pareggio con dei contropiedi fulminei. Il primo quarto sembra avviarsi verso un equilibrato pareggio, ma il momento di grazia dell'ottimo Patt permette al Foggia di chiudere i primi 10 minuti di gioco con un piccolo vantaggio, il tabellone luminoso segna 12 – 17 in favore dei foggiani.

Al rientro la Virtus cerca subito di riavvicinarsi premendo sull'acceleratore, la tattica porta i suoi frutti e Sannicandro, subentrato al posto di uno spento Chieco, regala il pareggio ai bitontini, il punteggio è di 20 – 20 e l'inerzia della gara sembra essere nelle mani dei padroni di casa. A suonare la carica per gli ospiti è di nuovo Patt che sfrutta al meglio tutte le occasioni che gli vengono concesse dalla difesa della Virtus. Ad evitare la fuga del Foggia ci pensa Bellino che mette a segno 6 punti consecutivi che permettono alle V nere di mantenere il distacco invariato. Si va al riposo sul punteggio di 31 – 36.

Al rientro dagli spogliatoi complice la stanchezza e la poca lucidità in fase realizzativa del Bitonto, gli ospiti riescono a mettere a segno un parziale di 5 – 0 che gli permette di portare il distacco dagli inseguitori in doppia cifra. La partita rischia di scivolare definitivamente dalle mani delle V nere che sono chiamate a ricucire uno svantaggio di 10 punti. Le velleità di rimonta della Virtus si infrangono ripetutamente sul ferro, la palla entra con difficoltà ed è solo grazie ancora a Bellino che il distacco non aumenta ulteriormente. Il terzo periodo si chiude col punteggio di 41 – 51 in favore del Foggia.

Negli ultimi dieci minuti Coach Caressa chiede ai suoi di tentare il tutto per tutto. Le V nere si buttano a testa bassa all'inseguimento degli avversari, in fase difensiva ci pensa Piscopo ad arginare Patt, mentre, sul versante offensivo ci si affida a Sannicandro che risponde nel migliore dei modi mettendo a segno due triple consecutive che riavvicinano pericolosamente le V nere al Foggia, quando mancano due minuti il punteggio è di 54 – 57. Proprio sul più bello però la Virtus deve rinunciare a Fanelli per falli, al suo posto Caressa si affida a Chieco che però sbaglia un possesso decisivo commettendo sfondo in attacco, il Foggia approfitta subito dell'occasione con il solito Patt che ricaccia definitivamente i bitontini nel baratro della sconfitta. Alla sirena, infatti, il punteggio è di 57 – 64.

Tra le fila della Virtus Bitonto il premio come migliore in campo va a Domenico Bellino, autore di un'ottima prestazione nonostante la sconfitta.

Il prossimo appuntamento per tutti i tifosi Virtus è per Domenica 17 Novembre, data in cui la Virtus Bitontoaffronterà il New BK Barletta in trasferta al PALAMARCHISELLI BARLETTA alle ore 18:30.


A.S.D. VIRTUS BITONTO – A.S.D. VIRTUS FOGGIA 57 – 64

(Parziali: 12 – 17, 19 – 19, 10 – 15, 16 – 13)

A.S.D. VIRTUS BITONTO: Fanelli D. 6, Carone A., Chieco S. (k) 11, Sannicandro G. 13, Calvone A., Mastrorilli V., Lillo D. 15, Traetta D., Bellino D. 12, Piscopo F., All.re: Caressa Salvatore

 A.S.D. VIRTUS FOGGIA: Morgillo A.P., Di Franco D. 8, Papeo D. 11, Arbizzani A. 2, Imbriani M.L. 4, Chiariello D., Imbriani A.P. 8, Ferraretti F. (k) 7, Lioce F., Patt D. 24, All.re: Albizzani A.

 Arbitri: Di Vittorio G., Marone A.

 Note: Spettatori: 100 circa. Falli tecnici: ----. Espulsi: ----. Usciti per 5 falli: Fanelli D.