BASKET - Virtus Bitonto, battuto a domicilio lo Japigia Bari

Per le V nere si tratta della terza vittoria consecutiva in campionato

Stampa l'articolo
BASKET - Virtus Bitonto, battuto a domicilio lo Japigia Bari
Dario Fanelli, il migliore in campo

Arriva la terza vittoria consecutiva per le V nere. Battuto lo Japigia al termine di una partita bella ed intensa, la Virtus esce vittoriosa a testa alta da una vera e propria battaglia agonistica. I ragazzi di Coach Caressa hanno condotto la gara per tutti i 40' vincendo e convincendo.

In avvio il Coach si affida a Fanelli, Chieco, Lillo, Bellino e Piscopo. L'avvio di gara però non è dei migliori e le V nere si ritrovano subito sotto con un break di 5 – 0 targato De Lello, ci pensa però Lillo a dare la carica ai suoi inchiodando la bimane in contropiede. Dopo la schiacciata dell'esterno bitontino la gara cambia radicalmente ed i Virtussini guidati da un Fanelli in formato cecchino piazzano un contro parziale di 12 – 0. Lo Japigia soffre la pressione difensiva delle V nere che concludono il primo quarto sul +8, il tabellone luminoso alla prima sirena segna 8 – 16.

Alla ripresa le V nere allentano un po' la pressione e ne pagano le conseguenze con il solito De Lello che si carica sulle spalle il peso dell'attacco barese. I lunghi bitontini hanno qualche difficoltà ad arginarlo ed il vantaggio si affievolisce man mano che passa il tempo.

Coach Caressa cerca di rimescolare le carte in tavola per arginare la foga degli avversari e la scelta Carone si rivela azzeccata. il play bitontino finalmente si sblocca mettendo a segno un mini parziale di 5 – 0 che ricaccia gli avversari a distanza di sicurezza. Ci pensa poi un Piscopo in forma smagliante a tenere a distanza di sicurezza lo Japigia, permettendo ai suoi di andare al riposo sul +4. Alla sirena lunga il punteggio è di 30 – 34.

Nel terzo periodo Coach Caressa chiede ai suoi di aumentare il ritmo per allontanare definitivamente gli avversari e rifuggire le loro velleità di rimonta. Il Coach cerca nuovamente di stravolgere le carte in tavola mettendo Chieco in marcatura su De Lello. La scelta si rivela azzeccata ed il lungo barese viene completamente tagliato fuori dal gioco.

Spento il primo terminale offensivo degli avversari la gara è in discesa ed il vantaggio delle V nere aumenta a poco a poco fino a toccare il +14. A guidare la carica offensiva dei suoi è Sannicandro che con precisione chirurgica mette a referto 10 punti in un amen. Al termine del terzo periodo di gioco il punteggio è di 43 – 54.

L'ultimo quarto è una vera e propria battaglia, si lotta su ogni pallone senza esclusioni di colpi. Lo Japigia tenta disperatamente di tornare in partita affidandosi all'esperienza di De Pasquale e di Morelli, ai due baresi però rispondono colpo su colpo Sannicandro e Chieco. I due esterni bitontini tengono sempre a distanza di sicurezza gli avversari che arrivati a 2' dal termine tentano il tutto per tutto ricorrendo al fallo sistematico. La precisione dalla lunetta di Fanelli e Sannicandro, però, spegne definitivamente le speranze dello Japigia che è costretta ad arrendersi per 66 – 78 alla Virtus Bitonto.

Il migliore in campo è ancora Fanelli che conferma l'ottimo stato di forma, guidando i suoi alla terza vittoria consecutiva.

Il prossimo appuntamento per i tifosi Virtusè per Giovedì 19 Dicembre alle ore 21:00, data in cui la Virtus Bitonto affronterà, tra le mura amiche dell'ITIS, la corazzata Terlizzi. Gara valevole per il recupero della 6a giornata del campionato di promozione.

A.S.D. JAPIGIA BARI – A.S.D. VIRTUS BITONTO 66 – 78

(Parziali: 8 – 16, 22 – 18, 13 – 20, 23 – 24)

A.S.D. JAPIGIA BARI: Favia A. (k) 10, Banfi G. 16, De Pasquale R. 8, Lorusso F., Morelli E. 5, Vincotto M. 4, De Lello V. 20, Cipriani F. 1, Lucarelli M., Ancona G. 2, All.re: Sassanelli L.

A.S.D. VIRTUS BITONTO: Fanelli D. 20, Carone A. 5, Chieco S. (k) 14, Lillo D. 2, Tatulli F., Mastrorilli V., Calvone A., Sannicandro G. 17, Bellino D. 6, Piscopo F. 14, All.re: Caressa S.

Arbitri: Spano N., Ranieri D.

Note: Spettatori: 40 circa. Falli Tecnici: ---. Espulsi: ---. Usciti per 5 falli: Favia A.