Bitonto - Altamura, le pagelle. È un Natale neroverde, brilla la stella di Lattanzio

Grande prova di Marsili, Patierno mette a segno il gol numero 14 del campionato

Stampa l'articolo

 

FIGLIOLA 6 - Incolpevole sul gol, passa l’ennesimo pomeriggio ad ammirare prestazione, reti e vittoria dei suoi compagni di squadra.

 

TERREVOLI 6.5 - Approfitta della flebile resistenza ospite per arare la sua fascia di competenza e mettere in crisi la difesa altamurana. Soprattutto nel primo tempo, in coppia con Lattanzio, fa veramente ammattire tutti. Pendolino.

 

AMELIO 6.5 - L’usato sicuro non tradisce mai, non fa rimpiangere lo squalificato Lomasto tenendo fieramente botta nei venti minuti, prima dell’intervallo, in cui l’Altamura prova a restare aggrappato alla partita.

 

MARSILI 7.5 - Lottatore indomito nel cuore del campo non lascia respirare gli avversari sradicando una quantità infinita di palloni. Sui calci piazzati, poi, il piede è caldissimo, con le sue traiettorie velenose prima sfiora il gol dalla bandierina dell’angolo e poi procura l’autorete sciagurata di Gambuzza (34’ st VACCA sv)

 

COLELLA 6.5 - Stravince la lotta tutta muscoli con un Croce galvanizzato dalla doppietta di domenica scorsa contro l’Andria e si conferma colonna portante della straordinaria difesa neroverde

 

GARGIULO 7 - L’autorevolezza e la disinvoltura sfoggiate dal ragazzino napoletano sono degne dei migliori veterani di questo ruolo, invece l’anagrafe segna appena 18 primavere. Bellissima prestazione condita da un paio di uscite palla al piede davvero notevoli (dal 40’ st Gianfreda sv)

 

PIARULLI 6.5 - La quantità e la qualità che distribuisce in ogni sfida hanno un valore inestimabile. A 19 anni il gioiellino neroverde può essere senza dubbio considerato la più bella sorpresa della stagione (dal 26’ st GAGLIARDI sv)

 

BIASON 6.5 - Non c’è bisogno di fare gli straordinari e di conseguenza passa un pomeriggio tranquillo in mezzo al campo, sfiorando immediatamente la rete che avrebbe chiuso la contesa dopo nemmeno 10 minuti di gioco. Buon Natale Turu, riposati bene, perché la tua garra sarà fondamentale per inseguire il sogno.

 

PATIERNO 6.5 - Anche per il pupone bitontino pomeriggio di ordinaria amministrazione arricchito però dalla rete numero 14 di questo straordinario campionato (dal 40’ st ZACCARIA sv). Anche a lui, buon Natale e buon riposo, ne avrà bisogno per guidare l’intero popolo neroverde.

 

LATTANZIO 7.5 - Si vede subito che ha una marcia in più rispetto a tutti, gli riescono giocate e scambi stretti complicati ed è bravo a far scorrere il gioco con grande velocità. Nella ripresa con due numeri d’autore chiude la contesa: prima, di destro, infila l’incrocio dei pali con una pregevole conclusione volante, poi difende da maestro la palla e regala a Patierno un cioccolatino da scartare per la rete del 4-1 finale. Migliore in campo. (dal 31’ st MERKAJ sv).

 

TURITTO 7 - Ha il merito di sbloccare la partita con un bolide al volo e di mandare in fumo i piani di Monticciolo.

Nel primo tempo è letteralmente devastante, costantemente uomo in più in avanti, crea diverse volte i presupposti per il gol. Ormai è perfettamente a suo agio nel ruolo di cursore a tutta fascia.

 

MISTER TAURINO 7.5 - L’alchimista salentino ha i meriti più grandi di questa straordinaria cavalcata del girone d’andata per aver costruito un’orchestra stupenda per spirito e gioco dove tutti, ma proprio tutti, sanno sempre cosa fare.

Mister Giampaolo in tribuna avrà sicuramente preso appunti.