CALCIO A 5 - Coppa Puglia, il Bitonto Futsal Club bloccato sul pari. Col Cinco Bisceglie è 1-1

I neroverdi interrompono a sette la loro striscia positiva di vittorie di questo avvio di stagione: per la qualificazione ai Quarti di finale tutto rimandato al ritorno del 20 novembre

Stampa l'articolo

Il primo pareggio dopo sette vittorie consecutive. Ed un risultato che ora impone la vittoria in trasferta per continuare il cammino in Coppa Puglia.

Si interrompe la striscia di successi del Bitonto Futsal Club che, nella gara di andata degli Ottavi di finale di Coppa Puglia di Serie C2 di calcio a 5, viene fermato sul pari per 1-1 dal Fotbal Cinco Bisceglie tra le mura amiche del “Paolo Borsellino”. Martedì 20 novembre ai neroverdi dunque servirà assolutamente vincere in quel di Bisceglie per accedere ai Quarti di finale, ma non sarà facile contro un avversario che anche a Bitonto ha dimostrato valore e organizzazione e di essere una delle principali antagoniste del girone A di Serie C2. Ma il Bitonto ci ha messo anche molto del suo: una gara poco brillante, manovra non sempre fluida e rapida, eccessiva frenesia ed errori in fase finalizzativa. Ai biscegliesi è bastata una buona gara a livello difensivo per arginare le folate bitontine, ed anzi talvolta ci ha dovuto mettere una toppa Paglione, portiere neroverde, per evitare il peggio. Nessun dramma, chiaramente, anche perché il Bitonto ai punti avrebbe comunque meritato un risultato migliore, ma sin da sabato – quando le due squadre si incroceranno nuovamente, questa volta, in campionato, sempre al “Borsellino” – e nel return match tra due settimane, servirà fare qualcosa in più.

Mister Enzo Oreste deve rinunciare agli indisponibili Avitto e Acquafredda e schiera, nel quintetto di partenza, Paglione in porta, Satalino play basso di difesa, D’Ambrosio e Anastasia laterali, Antuofermo pivot. Dalla panchina Brucoli, Catucci, Caldarola, Tarantino, Scamarcio, Barbosa e Montemurno.

Sin dalle prime battute si intuisce che si tratta di una gara bloccata, con il Bitonto che gira palla ma fatica a trovare varchi tra le maglie biscegliesi.

Nei primi minuti da segnalare una girata centrale di Anastasia, la botta da fuori di Satalino, il diagonale di Antuofermo e la conclusione di Anastasia respinte dal portiere ospite Di Bitonto, protagonista in avvio. Ci prova anche Antuofermo, che si libera bene ma calcia sul fondo.

Risposta del Bisceglie con le conclusioni di Ceci e D’Elia, terminate sul fondo. La fase centrale del primo tempo però è favorevole agli ospiti. Paglione salva su una conclusione velenosa di Catino, ma al 17’ nulla può l’estremo difensore sull’azione che porta al vantaggio biscegliese: conclusione dalla destra di D’Elia, si oppone Paglione ma sulla ribattuta arriva il tapin vincente di Gentile per lo 0-1.

Paglione tiene in vita i suoi con un gran intervento su Gentile. E le fiammate del Cinco scuotono i bitontini, che dal 21’ giocano con gli avversari con cinque falli sul groppone: Catucci, da posizione ravvicinata, viene chiuso dalla difesa, mentre Di Bitonto sventa sulla botta di D’Ambrosio e sulla punta di Catucci. Brivido per i neroverdi, con Garofoli che intercetta palla sulla trequarti e sfiora il raddoppio.

Il Bitonto non riesce a guadagnarsi il sesto fallo ma almeno agguanta il pareggio ad un tiro di schioppo dal termine della prima frazione di gioco: minuto 29, Tarantino sfonda sulla sinistra, serve al centro per Catucci, che con un tocco ravvicinato riesce a superare Di Bitonto per l’1-1. Squadre al riposo.

Ripresa. Il Bitonto riparte con Paglione, Satalino, Catucci, Tarantino e Montemurno, stesso quintetto di chiusura del primo tempo. Il canovaccio non cambia: i ragazzi di Oreste palleggiano e girano palla alla ricerca di uno spazio per far male. Montemurno, Catucci, D’Ambrosio e Satalino sono imprecisi al tiro, il Bisceglie risponde con Di Benedetto, che ruba palla a D’Ambrosio ma trova la risposta di Paglione, e con la punizione di Lamanuzzi, che trova il salvataggio sulla linea di D’Ambrosio.

Il match vive di continui capovolgimenti di fronte: girata di Catucci respinta dal portiere ospite, Formicola viene sbarrato al tiro, l’appena entrato Barbosa salta secco un avversario ma non trova la porta.

Mister Oreste dal 53’ decide di schierare il quinto di uomo di movimento, Anastasia, in un quintetto composto anche da Satalino, Antuofermo, Barbosa e D’Ambrosio. Il Bitonto però sfrutta la superiorità numerica in modo confusionario e rischia due volte di subire la rete del secondo vantaggio ospite. Le azioni salienti sono legate al palo esterno di Barbosa al 56’ da posizione defilata e la botta di poco sul fondo di Satalino, mentre Paglione salva in extremis col gambone sulla conclusione ravvicinata di Catino.

Sono le ultime emozioni di un match che termina in parità e rimanda tutto al ritorno in programma il 20 novembre, in riva all’Adriatico. Intanto, si tratta della prima volta stagionale in cui il Bitonto non fa bottino pieno. Ma in attesa della gara decisiva per accedere ai quarti di finale, l’occasione del pronto riscatto, proprio contro il Bisceglie, è già alle porte: sabato pomeriggio, alle 16, nuovamente al “Paolo Borsellino”, sarà il tempo della 6^ giornata del campionato. E il Bitonto ha un primato, nel girone A di Serie C2, da mantenere, difendere e consolidare.