CALCIO A 5 - Il Bitonto Futsal Club festeggia senza far sconti: 6-3 al Futsal Terlizzi

Grande festa al "Borsellino" per i neroverdi neopromossi in Serie C1: presenti bambini della scuola calcio, autorità istituzionali e chi ha supportato il progetto

Stampa l'articolo

Una festa promozione con vittoria annessa.

Il Bitonto Futsal Club saluta il pubblico amico del “Paolo Borsellino” con un netto successo per 6-3 sul Futsal Terlizzi nel penultimo impegno della stagione di Serie C2 – girone A di calcio a 5: i neroverdi, forti della vittoria del campionato già matematica da un paio di settimane, non lasciano scampo neanche a quella che per tutta la stagione è stata la principale antagonista in classifica. E lo fanno in una giornata di autentica festa neroverde: la coreografia sugli spalti e in campo, tra palloncini e bandierine; l’ingresso in campo in compagnia di una rappresentanza dei bambini della scuola calcio dell’U.S.D. Bitonto Calcio Bellavista; la presenza di tutti i partner che hanno sostenuto, con attività di sponsorizzazione, il progetto del presidente Antonio Ruggiero; ed ancora, la presenza di autorità istituzionali cittadine e non, con l’intervento dei consiglieri regionali Domenico Damascelli e Anita Maurodinoia, del presidente del Consiglio comunale di Bitonto, Vito Antonio Labianca, e del consigliere comunale Giuseppe Santoruvo. Ed ancora, musica e ristoro all’esterno del “Borsellino”: insomma una giornata di festa tutta neroverde per celebrare il trionfo del Bitonto Futsal Club, autentico dominatore del campionato e promosso in Serie C1, e che già guarda ad un futuro da protagonista.

Prima però c’è da concludere nel migliore dei modi la stagione: dopo l’ininfluente sconfitta di Altamura contro l’Alta Futsal, in una gara condizionata da alcuni problemi nel roster bitontino e da eccessive tensioni ambientali, la squadra di mister Pietro Di Bari ha battuto l’ormai ex vicecapolista, quel Terlizzi a lungo avversario ravvicinato e nelle ultime settimane scivolato al terzo posto, scavalcato dal Futbol Cinco Bisceglie. Prestazione convincente quella dei neroverdi, di qualità e grande pressione, nonostante le assenze degli indisponibili Antuofermo, Montemurno e Paglione, e dello squalificato Catucci: nel quintetto di partenza ecco Spadavecchia tra i pali, capitan Satalino play basso di difesa, Barbosa ed Anastasia laterali, Avitto pivot. Dalla panchina Brucoli, Tedone, Acquafredda, Caldarola, Tarantino e D’Ambrosio.

Prima del fischio d’inizio, un minuto di silenzio per ricordare il decennale della tragedia del terremoto de L'Aquila, che nel 2009 provocò oltre 300 vittime, ed un lungo, commosso e scrosciante applauso ai due giovani ragazzi bitontini, deceduti nell’ultimo weekend di marzo in un terribile incidente stradale alle porte di Bitonto.

Subito Bitonto aggressivo e in pressione in avvio, col chiaro intento di non fare sconti e regali a nessuno: la punizione di Barbosa viene salvata sulla linea, mentre la conclusione di Avitto da buona posizione è alta sopra la traversa. All’8’ il Bitonto passa: Barbosa illumina sulla sinistra, salta due avversari, arriva sul fondo e serve al centro per il colpo di testa vincente di Anastasia. 1-0 Bitonto e rete numero 9 per l’8 bitontino.

La squadra di casa gioca in scioltezza contro un Terlizzi che fatica a costruire. Barbosa pesca Anastasia defilato sulla destra, che ci prova con una rovesciata al volo di poco alta. Al 13’ è raddoppio: Barbosa recupera palla nella sua metà campo e sfonda centralmente nella retroguardia ospite fin troppo aperta, conclusione piazza ed è 2-0. Il giocatore brasiliano festeggia la sua prima rete da neo papà con tanto di magliettina neroverde dedicata al suo piccolo Noah.

Iniziano le rotazioni: dentro D'Ambrosio e Acquafredda per Avitto e Anastasia. Primi sussulti ospiti con i tentativi di Salamina e Rubini sul fondo e con l’opportunità di Murolo, parata da Spadavecchia. Il Bitonto risponde con le occasioni per Satalino, Acquafredda e Barbosa. D’Ambrosio sfiora la porta con una botta di poco alta. C’è spazio anche per Tarantino, che impegna il portiere avversario Marinelli con una conclusione ravvicinata ma nell’occasione è sfortunata perché accusa un problema fisico ed è costretto a lasciare il campo.

Terlizzi pericoloso col diagonale sul fondo di Cirillo, Barbosa impegna severamente Marinelli con una staffilata dalla destra, mentre Anastasia non inquadra lo specchio per questione davvero di poco. Al 28’ grande occasione neroverde per il tris, con un contropiede lanciato da Barbosa, che allarga per Anastasia, al centro per Avitto che sottomisura, da pochi passi, tocca sul fondo incredibilmente.

Nell’unico minuto di recupero però arriva il gol del Terlizzi, che accorcia le distanze ad un tiro di schioppo dal termine della prima frazione di gioco: botta da fuori di Salamina e 2-1, risultato che porta le due squadre al riposo.

Ripresa. Bitonto che riparte con Spadavecchia, Satalino, Barbosa, Avitto e Acquafredda. Questi ultimi due subito pericolosi in avvio, con Marinelli costretto agli straordinari. Poi però il barbuto numero 7 bitontino non sbaglia e trova il 3-1 al 33’ con un tocco a tu per tu con l’estremo difensore ospite, ben servito dalla sinistra.

Il Terlizzi accusa il colpo ed il Bitonto ne approfitta: un solo minuto, rilancio di Spadavecchia profondo e Barbosa, d’astuzia, di testa, da posizione defilata sulla sinistra, sorprende Marinelli con un colpo di testa che vale il 4-1 e la rete numero 30 in campionato.

I neroverdi rischiano di dilagare con Satalino, Acquafredda e Barbosa, ma il Terlizzi resta aggrappato al risultato e al match con la rete al 38’ di Salamina, che recupera palla a centrocampo, si invola nella metà campo bitontina e supera l’uscita di Spadavecchia con un tocco sotto.

Satalino e Acquafredda non sono fortunati, con Marinelli che si esalta, mentre il diagonale di Barbosa è sul fondo. Al 47’ il Bitonto allunga nuovamente: ripartenza Terlizzi, Anastasia intercetta di testa, la sfera arriva ad Avitto, girata di prima intenzione e rete del 5-2, la numero 14 in stagione.

Ospiti in affanno: provano il quinto uomo di movimento, ma il Bitonto è attesto e lesto nel recuperare palla con Avitto, che sfonda centralmente tra le maglie aperte della difesa avversaria, allarga sulla destra per Satalino, bravo a seguire l’azione e gol a porta vuota del 6-2. Per il capitano quinto centro in campionato.

Palo di Avitto da un lato, parata di Spadavecchia su Gadaleta e traversa di Murolo dall’altro sono le emozioni che giungono prima del terzo gol di Salamina, l’ultimo a mollare tra i terlizzesi, che al 58’ trova la rete del 6-3 con un tiro a giro da fuori angolato.

Negli ultimi minuti, tra le fila bitontine, c’è spazio anche per Caldarola, che al suo primo pallone toccato va vicinissimo al suo primo gol in campionato della stagione ma Marinelli gli sbarra la strada. Termina 6-3, col Bitonto che sale a 63 punti, +10 su Bisceglie secondo e +13 sul Terlizzi terzo. Sabato ultimo impegno della stagione, sul campo del Pellegrino Altamura, fanalino di coda. Per chiudere in bellezza una stagione trionfale.