CALCIO A 5 - Il Futsal Bitonto continua a crederci. 6-2 al Putignano

Prosegue il duello a distanza di quattro punti con l'Itria: i neroverdi non mollano la presa

Stampa l'articolo

La vittoria numero diciannove in campionato per continuare a restare in scia della vetta e coltivare il sogno Serie B.

Prosegue il cammino del Futsal Bitonto, che ha battuto per 6-2 la New Team Putignano nel 22° turno del Campionato regionale di Serie C1 di calcio a 5: al “Pala Borsellino” vittoria senza grossi patemi d’animo per i neroverdi, che contro una formazione invischiata nei bassi fondi della classifica riesce a sbrigare la pratica già nel primo tempo e a controllare la gara nella ripresa. Insomma, un buon Bitonto, che dimostra concretezza, maturità ed anche una rilevante condizione fisica e mentale. Un successo che consente ai neroverdi di avere importanti soluzioni per far male: nel sabato in cui Decillis e Barbosa non trovano la via del gol, ecco la prestazione superba di Zerbini, ristabilitosi dopo un infortunio e autore di tre reti, e la doppietta di Lorusso, sempre più uomo del momento per qualità, intensità e capacità finalizzative. Una vittoria per continuare a restare in scia dell’Itria capolista, avanti quattro punti in classifica, e per tenere a debita distanza il Futsal Barletta, lontano nove lunghezze.

La partita. Mister Pietro Di Bari deve rinunciare allo squalificato Ritorno, tra i pali, e all’indisponibile Acquafredda. Nel quintetto di partenza dunque si rivede Schettini tra i pali, Zerbini play basso di difesa, Lorusso e Barbosa laterali, Decillis pivot. Dalla panchina il portiere della Juniores Petta ed ancora Satalino, Orlino, Lovascio, Tarantino, Palermo e Ferreyra. Dall’altro lato, un Putignano in affanno in classifica e degli ex Anastasia (tra i migliori tra i suoi) e Avitto (squalificato).

Subito forcing Bitonto, col diagonale deviato e di poco sul fondo di Zerbini, il palo di Decillis e il salvataggio sulla linea sul tentativo di Barbosa. Risponde Schettini sulla conclusione dalla distanza di Anastasia. Al 6’ si sblocca il punteggio: Barbosa recupera palla a metà campo, se ne va centralmente, allarga per Lorusso, che solo davanti al portiere avversario Genchi coglie il palo interno e fa 1-0.

Passa un solo minuto ed è raddoppio: azione arrembante bitontina, palo sottomisura di Decillis, la difesa libera, ma sulla palla vagante arriva Zerbini, botta dalla distanza e palla sotto la traversa. 2-0.

Prova la reazione il Putignano: Schettini interviene su Bianco, la ribattuta di Cardone è alta sopra la traversa.

Prime rotazioni per il Bitonto: dentro Satalino e Palermo per Lorusso e Zerbini. Al 9’ accorciano gli ospiti, proprio con l’ex Anastasia: botta da fuori, Schettini è incerto e si fa beffare. 2-1.

Risposta immediata del Bitonto: diagonale di Barbosa da destra, alta di poco oltre la traversa; al 10’ fallo in area di rigore ai danni di Palermo, è tiro dal dischetto, Zerbini è glaciale ed implacabile e fa 3-1.

Proseguono le rotazioni con gli ingressi di Ferreyra e Orlino. Il Putignano si rende pericoloso col solito Anastasia ma al 16’ arriva il poker Bitonto, con una meravigliosa azione: numero di Orlino sulla destra, nella sua metà campo, va via a due avversari con l’elastico, palla a Barbosa, che restituisce il triangolo per Orlino che al volo deposita nella porta sguarnita. 4-1 Bitonto.

Ultime emozioni del primo tempo: Anastasia teso da sinistra, devia Schettini; botta altra sopra la traversa di Barbosa; conclusione di Boccardi sul fondo. 4-1 neroverde al riposo.

Ripresa. Il Bitonto riparte con Schettini, Zerbini, Lorusso, Tarantino, Decillis. E subito il Bitonto allunga: Lorusso si libera sulla trequarti, botta da posizione centrale e gol del 5-1. Doppietta per il laterale di Altamura.

Prova una reazione il Putignano con Boccardi, Bianco e Romanazzi, ma a segnare è ancora il Bitonto al 23’: azione di contropiede, Tarantino se ne va sulla sinistra, al centro per Zerbini che anticipa l’uscita di Genchi e realizza il gol del 6-1.

Partita ormai chiusa. Il Bitonto gestisce i ritmi, affonda soprattutto con Decillis, Lorusso, Barbosa e Lovascio ma non incrementa il punteggio. Il Putignano prova a reagire per accorciare almeno le distanze, è pericoloso soprattutto con Boccardi e Romanazzi.

Negli ultimi minuti c’è spazio anche il portiere della Juniores, Fabio Petta, al suo esordio in Prima squadra, ma il neo entrato deve solo raccogliere una sfera dalla rete, ovvero la conclusione vincente di Romanazzi che vale il 6-2 finale ad una manciata di secondi di gioco dal termine.

Il Bitonto sale a quota 59 punti, resta a -4 dall’Itria che si porta a 63 punti, e il Barletta resta lontano nove lunghezze, toccando quota 50 punti. Sabato per i neroverdi trasferta sull’erba artificiale di Bisceglie, sul campo del Futbol Cinco.