CALCIO A 5 - Il tardivo orgoglio non basta. La Polisportiva Five Bitonto femminile cade ad Altamura

Finisce 6-3 per le murgiane. Domenica ultima gara in trasferta dell'anno a Polignano

Approccio di partita sbagliato e primo tempo chiuso con il grave handicap di tre reti sotto. Ripresa a testa bassa, orgoglio in fuori e clamorosa rimonta quasi completa e completata, ma poi finale in cui si è alzata bandiera bianca.

Chi ieri mattina ha assistito a Soccer Altamura – Polisportiva Five Bitonto, il match più importante della terz’ultima giornata del Campionato di C1 del futsal femminile, non si è annoiato.

Certo, le leoncelle dovevano centrare l’impresa, ma così non è stato contro una formazione, quella murgiana, che si è dimostrata più pronta a leggere determinate situazioni e a entrare, fin dal fischio iniziale, nella contesa, decisa in pratica nella prima mezz’ora e a inizio secondo tempo.

Bisogna dire, però, che le neroverdi – ancora una volta decimate e soltanto in otto – soprattutto nella seconda parte di partita, hanno mostrato comunque cose positive. Grinta. Un po’ di attributi messi sul parquet di gioco, ma i tanti errori che si continuano a compiere rendono molto spesso tutto vano. Uno su tutti: i due tiri liberi sbagliati sul punteggio di 4-3 per le avversarie. Saremmo qui a parlare di un altro risultato, adesso?

Con i se e con i ma non si è mai costruito nulla di buono, anzi servono soltanto ad aumentare i rimpianti.

 

 

La prima parte di gara, allora, è a netti colori biancorossi. La seconda forza del Campionato e pure vincitrice della Coppa Italia inizia a spron battuto chiudendola sul 3-0, grazie alla doppietta di Difonzo e alla rete di Incampo. Sembra già tutto ormai deciso, tanto più che a inizio seconda frazione arriva subito il poker ancora con Difonzo. Tutto fa presagire, insomma, che ci sarà una goleada ma il Bitonto dimostra di non avere brodo nelle vene e ruggisce. Facendo pure paura. Con Renata Caputo prima, Valeria Valenzano poi, Renata Caputo ancora su tiro libero. Poi, però, lo stesso “Tir” spreca altri due tiri liberi, e la partita finisce qui praticamente, perché l’Altamura riallunga con Incampo e Gattulli, sfruttando anche il rosso ad Antonino.

Finisce 6-3, dunque. E salgono a tre le partite consecutive senza vittorie – due punti racimolati -, mentre un successo manca da dicembre.

 

 

La classifica non si muove. La Polisportiva resta settima a 32 punti, ma a una manciata di punti dal quinto posto. Domenica penultimo turno, e si andrà a far visita al Neapolis Polignano.