CALCIO A 5 – Soffre, vince ed è solo in testa. Il Bitonto Futsal Club espugna Foggia 2-1

Gara tiratissima per i neroverdi, che la spuntano di misura nel finale e sono primi a punteggio pieno con due punti di vantaggio sulla prima inseguitrice del girone A di Serie C2. Ora doppio confronto col Cinco Bisceglie

Stampa l'articolo

Tre punti sofferti per il primato solitario in vetta alla classifica.

Il Bitonto Futsal Club fa cinque su cinque in campionato espugnando il campo del CUS Foggia per 2-1 al termine di una partita combattutissima e soffertissima: i neroverdi devono faticare le famigerate sette camice per avere la meglio dell’ostica formazione foggiana. Sul terreno di gioco in erba sintetica i bitontini trovano un avversario chiuso ermeticamente in difesa, che concede pochissimi spazi ed altrettante occasioni. Ne esce una gara tattica e maschia. Ma alla fine arrivano tre punti d’oro, grazie a due reti nel finale di ciascun tempo di gioco, che consentono al Bitonto non solo di mantenere la vetta a punteggio pieno a 15 punti dopo cinque partite, non solo di portare a sette la serie di vittorie consecutive di questo avvio di stagione, tra campionato e Coppa, ma anche e soprattutto di issarsi da solo in cima alla classifica, allungando a due punti il vantaggio sulla prima inseguitrice: l’Alta Futsal, infatti, perde i primi due punti in campionato, facendosi bloccare sul pari sul campo del Futbol Cinco Bisceglie e lascia dunque solo gli uomini di mister Oreste soli sopra tutti nel girone A della Serie C2 di calcio a 5.

La partita. Out Acquafredda per infortunio, indisponibile Antuofermo, non al meglio Barbosa, recuperato solo per la panchina. È un Bitonto in difficoltà e in formazione rimaneggiata quello che si presenta a Foggia al cospetto di un avversario ostico e scorbutico, che ha dalla sua anche il terreno di gioco in erba. Mister Enzo Oreste schiera dal primo minuto, nel quintetto di partenza, Brucoli in porta, capitan Satalino play di difesa, Catucci e D’Ambrosio laterali, Montemurno pivot. In panchina Paglione, Caldarola, Tarantino, Scamarcio, Avitto, Anastasia e Barbosa.   

Parte bene il Bitonto, che spaventa il Foggia con una botta dalla distanza di Satalino dopo due giri di lancette, neutralizzata dal portiere di casa. Gli ospiti manovrano ma faticano a trovare la porta avversaria. Al 10’ sfiora la rete Catucci, fermato solo dal palo a pochi passi dalla porta, mentre al 15’ è Anastasia che ci prova con un fendente da fuori, conclusione centrale. Da qui ne nasce un rapidissimo contropiede per la formazione foggiana, e solo un attentissimo Brucoli, con una tempestiva uscita bassa, evita guai maggiori

Il primo tempo scorre via bloccato con una partita che sembra davvero una gara a scacchi: e chi fa saltare il tavolo per primo è il Bitonto, in particolare Avitto, che a pochi secondi dal termine della prima frazione di gioco trova il punto del vantaggio: con grande cinismo, insacca direttamente da calcio piazzato. 0-1, Bitonto avanti al riposo.

Nella ripresa il Foggia parte sin da subito all’arrembaggio inserendo il quinto uomo di movimento, costringendo così il Bitonto sulla difensiva. E al termine di un lungo ed estenuante fraseggio, i padroni di casa trovano il pari proprio con il portiere di movimento, è 1-1 e per i neroverdi è tutto da rifare.

E il Bitonto, ferito, prova subito a riportarsi in avanti, tentando il tutto per tutto. Al 49’ solo un’uscita disperata del portiere di casa nega la gioia del gol del vantaggio a Catucci. Ci prova anche Avitto al 55’, è alta la sua conclusione da posizione defilata. Ma da qui ecco la svolta decisiva: dalla rimessa dal fondo dei padroni di casa, Montemurno è scaltro ed abile a rubare palla agli avversari, leggendone le intenzioni ed approfittando di un pastrocchio difensivo, e a depositare nella porta sguarnita il secondo vantaggio bitontino. È l’1-2 ed è una rete pesantissima.

Negli ultimi minuti il Bitonto ha anche l’occasione per piazzare il colpo del tris, ma il rientrante Barbosa – che si rivede in campo dopo l’infortunio –, fallisce il tiro libero del sesto fallo foggiano, col portiere di casa che respinge la botta rasoterra. Si resta sull’1-2 ma il risultanto non cambia più: il Bitonto vince, seppur soffrendo, ed è ora solo in testa alla classifica, a quota 15 punti. A -2 segue l’Alta Futsal, a -3 c’è il Terlizzi.

Ora inizia una settimana intensa, che vedrà il Bitonto opposto in due circostanze alla Futbol Cinco Bisceglie, in entrambi i casi tra le mura amiche del “Paolo Borsellino”: martedì sera, alle 21, per l’andata degli Ottavi di finale di Coppa Puglia di Serie C2; sabato pomeriggio, alle 16, per la 6^ giornata di campionato. Un avversario ostico e non facile da affrontare, come dimostra il pari imposto all’Alta Futsal. Ma questo Bitonto punta a non fallire in nessun obiettivo, e non può dunque permettersi sbavature alcune.