CALCIO - Bitonto-Molfetta, le pagelle. Sirri signore della difesa, Lattanzio implacabile dal dischetto

La squadra comincia a forgiarsi ad immagine e somiglianza di mister Ragno

Stampa l'articolo

FIGLIOLA 6 - Incolpevole e sfortunato sul gol di Pinto, passa un pomeriggio da spettatore, eccezion fatta per qualche uscita sempre sicura nel vano assalto finale molfettese ù

DI CECCO 6.5 - Si cala alla perfezione in un ruolo non suo, dimostrando di essere già uno dei leader di questo gruppo (dal 17’ st COLELLA 6 - Riprende confidenza con il terreno di gioco dopo mesi di inattività, sarà un protagonista importante di questa stagione).

NANNOLA 6.5 - Ottimo esordio del laterale sinistro, che si procura il rigore decisivo per la prima vittoria neroverde. Dovrà crescere molto fisicamente ma è un elemento su cui fare sicuro affidamento.

MARIANI 6.5 - Una bella partita del 18enne peperino, soprattutto in fase di contenimento e di rottura del gioco avversario. Ha bisogno di accumulare esperienza, soprattutto dal punto di vista tattico, la grinta e la determinazione lo aiuteranno (dal 25’ st FUCCI 6 - Entra per fare legna in mezzo al campo e riesce a portare a termine il suo compito con disinvoltura).

PETTA 6 - È indietro dal punto di vista fisico, come molti suoi compagni, ma ha preso già le redini della difesa della squadra neroverde. Sempre pericoloso sulle palle inattive, si vede annullare una rete ad inizio partita e sfiora la marcatura in un’altra occasione.

SIRRI 7 - Sicuramente la rivelazione di questo inizio di campionato, è colonna ed anima dei leoncelli. Sontuosi i suoi anticipi, le sue discese palla al piede e le sue sventagliate col sinistro.

PALMISANO 5.5 - Ci si aspetta di più da lui, soprattutto in zona offensiva, ma ha le gambe ancora troppo imballate dagli allenamenti di queste ultime settimane (dal 42’ st TEDONE - sv)

CAPECE 5.5 - Stesso giudizio di Palmisano, soprattutto per ciò che riguarda la condizione fisica, dovrebbe cercare un po’ di più la verticalizzazione invece di rifugiarsi in sterili passaggi orizzontali. Dovrà crescere in fretta perché il suo è un ruolo chiave nell’architettura tattica di mister Ragno.

LATTANZIO 7 - Calcia con glaciale freddezza due palle pesantissime dal dischetto, assumendosi responsabilità degna di un valoroso capitano. Migliore in campo per il suo coraggio e la sua determinazione.

POZZEBON 6.5 - Viene catapultato in campo a 72 ore dal suo arrivo e non sfigura affatto, anzi. Tiene palla, fa salire la squadra, va alla ricerca della profondità, e si procura anche il primo penalty. Nel primo tempo colpisce la traversa con un bel sinistro al volo (dal 21’ st TAURINO 6 - Ha classe da vendere, un tocco diverso, si ritaglierà uno spazio importantissimo durante tutta la stagione).

PIARULLI 6 - Sufficienza di stima e fiducia per il gioiellino andriese, che dovrà ritrovare in fretta la lucidità dei tempi migliori soprattutto nelle scelte decisive (dal 38’ st ZACCARIA - sv)

MISTER RAGNO 6.5 - Incamera i primi tre punti della stagione e qualche buona risposta dal punto di vista del gioco. La crescita sarà lunga e tortuosa ma la determinazione che ci mette lascia ben sperare