CALCIO - Bitonto - Pomigliano, le Pagelle. Fiorentino padrone, Padulano lampi di classe, Patierno show

Prestazione sfolgorante dei neroverdi. Bene tutti, tranne il portiere Figliola, spettatore non pagante. Sempre meglio mister Pizzulli

Stampa l'articolo

FIGLIOLA sv - Il dilemma della domenica è: l’ottimo Presidente Rossiello gli farà pagare il biglietto? O forse un regalino lo meriterebbe dopo l’ottimo esordio di Taranto? Spettatore.

TERREVOLI 6.5 - Ottimo in fase di spinta, attento in fase difensiva, prestazione più che sufficiente sulla scia del secondo tempo di Taranto. Deve migliorare nei cross per completare la sua crescita, qualche seduta in più in settimana su questo fondamentale non guasterebbe

MONTANARO 6.5 - Stesso identico giudizio di Terrevoli.

BIASON 6 - Se domenica scorsa aveva dominato nella mediana neroverde, oggi abbassa i giri del motore anche perché l’avversario di giornata non meritava chissà quale sforzo. Finisce la partita bendato per un colpo alla testa, da vero toro.

MONTRONE 6.5 - Gli avversari gli fanno il solletico, anche per lui giornata tranquilla dopo le fatiche tarantine.

DI BARI 7 - Mezzo voto in più del compagno di reparto per un paio di sventagliate sulle corsie esterne e per una bella chiusura a risultato già acquisito. Sicurezza.

ZACCARIA 6 - Deve credere di più nelle sue capacità, perché si muove bene in campo e si trova sempre nel posto giusto al momento giusto. Deve crescere e lo farà sicuramente (dal 6’ st DELLINO 6.5 - Solito pitbull a centrocampo, sarà molto utile alla causa in questa stagione).

FIORENTINO 7.5 - La sensazione è che se ci fosse stato lui a Taranto probabilmente il Bitonto a quest’ora sarebbe a punteggio pieno. Padrone del centrocampo, impreziosisce la sua prestazione con l’assist sontuoso per la terza rete bellissima di Patierno (dal 29’ st CAMPOREALE sv)

PATIERNO 9 - Devastante il “pupone” bitontino, non solo per i tre gol, ma anche per come partecipa al gioco e per come riesce a fare reparto da solo. Poi alterna l’istinto da Killer spietato dagli undici metri dei primi due centri, alle doti acrobatiche della spettacolare esecuzione al volo su assistenza di Fiorentino. Dominatore assoluto e naturalmente migliore in campo (dal 25’ st PICCI 7.5 - È carico come una molla ed infatti impiega poco più di 60 secondi per timbrare il cartellino. Tenerlo in panchina è sicuramente un lusso ed anche un peccato. Ma con questo spirito potrebbe ritagliarsi un ruolo da protagonista, magari a partire già da Bari).

PADULANO 7.5 - Suggella l’esordio casalingo in maglia neroverde col gol del 3-0 che chiude la contesa già prima dell’intervallo. Ogni suo tocco di sinistro è un ricamo e Quest’anno da quel piede potremmo vederne delle belle (dal 14’ st FACCINI 6 - qualche sortita offensiva ma non c’era bisogna di affondare il coltello nella piaga).

TURITTO 7 - Ara la sua fascia di competenza asfaltando i malcapitati avversari, spreca due favorevolissime occasioni nei primi 20’ ma è sempre nel vivo delle azioni più pericolose (dal 21’ st LAVOPA - sv)

PIZZULLI 7.5 - La partita si è rivelata facile, ok, ma solo perché è stata preparata in maniera assolutamente eccellente sotto tutti i punti di vista: tattico, fisico e mentale. I neroverdi giocano davvero un gran calcio per tutti i 90’, sulla scia del secondo tempo di Taranto.

Adesso una settimana di fuoco: mercoledì l’affascinante e storica sfida al Bari di Coppa Italia, domenica la corazzata Cerignola. Parere personale: va bene la storia ed il fascino di affrontare i galletti, ma il campionato ha un’altra valenza ed importanza.