CALCIO - Omnia Bitonto, questo pomeriggio il playout contro la Molfetta Sportiva

I biancoblu si giocano la salvezza in casa con due risultati su tre a favore

Stampa l'articolo

La salvezza in 90 minuti. O forse anche di più.

L’Omnia Bitonto scende in campo questo pomeriggio al “Città degli Ulivi” nell’ultima e decisiva sfida della stagione, il playout contro la Molfetta Sportiva. Fischio d’inizio alle 16.30.

Gli “omniani”, reduci dalla grande occasione persa in quel di Mottola, dove con una vittoria avrebbero raggiunto già la salvezza diretta, affrontano la compagine molfettese nello spareggio per non retrocedere in gara secca, un match da dentro o fuori.

I biancoblu devono approfittare del vantaggio rappresentato dal fattore campo, in virtù del miglior piazzamento in classifica rispetto ai rivali molfettesi, giunti alle spalle dei bitontini, distaccati di due punti. Proprio per questo, inoltre, l’Omnia Bitonto potrà giocare con due risultati su tre a disposizione. Infatti, arriverà la salvezza in caso di vittoria al 90’, mentre se i tempi regolamentari dovessero finire in parità, i biancoblu potranno conquistare la permanenza in Prima Categoria con un successo o un pareggio al termine dei supplementari. In caso contrario, sarebbe retrocessione e mesto ritorno in Seconda Categoria, dopo un solo anno.

Con la Molfetta Sportiva, in regular season, è arrivata per l’Omnia Bitonto una vittoria casalinga ed una sconfitta esterna per 2-1.

È una partita fondamentale per il gruppo allenato dal duo Michele Mancazzo – Arcangelo Vitale. Un match da affrontare con la testa, in virtù delle buone opzioni a favore, e col cuore, perché ci si gioca davvero una stagione ed il futuro del giovane gruppo bitontino, che vuole ripartire il prossimo anno proprio dalla Prima Categoria.

Ottimista è mister Michele Mancazzo. «In settimana è stato fatto un ottimo lavoro che mi rende così particolarmente fiducioso – ha dichiarato il giovane allenatore biancoblu – Ho visto una squadra unita, che si è ben allenata ed è davvero concentrata, consapevole dell’importanza della posta in palio. Speriamo di tramutare sul campo, con la conquista della salvezza, questa mia fiducia ed il buon lavoro fatto in questi giorni da tutto il gruppo».

Quella con la Molfetta Sportivaè, dunque, decisamente la sfida più delicata dell’anno e tra le più importanti dal 2008, anno di fondazione del sodalizio biancoblu. E per conquistare domani la salvezza l’Omnia Bitonto ha bisogno di tutti, anche della propria città, chiamata a raccolta per sostenere questi giovani ragazzi che meritano il supporto dei bitontini, per conquistare e festeggiare assieme la permanenza in Prima Categoria.