CALCIO - Serie D, playoff promozione: il Bitonto batte il Fasano ed è in finale

Prestazione convincente degli uomini di mister Potenza. E ora sfida al Francavilla in Sinni

Stampa l'articolo
Finale dei playoff promozione doveva essere e finale sarà. Il Bitonto di mister Potenza doma, con piglio autorevole e solida personalità, un Fasano comunque gagliardo e conquista l’accesso all'ultimo atto degli spareggi post stagione regolare, che si terrà domenica prossima a Francavilla in Sinni, contro la squadra del tecnico molfettese Ragno, storico ex. L’allenatore di Apricena erige dianzi all'implume Cannizzaro la Maginot Petta, Lanzolla, Lacassia, la linea mediana è innervata sull'imperiale Addae e l'ubiquo Piarulli, a pungere sulle fasce D’Anna e Stasi, il fantasista Taurino ad illuminare per Lattanzio e Santoro. Il collega Danucci sceglie Suma fra i pali, protetto da Capomaggio e Camara, capitan Bernardini direttore d’orchestra, Battista ad inventare dietro Sosa e Gomes Forbes. Si parte subito con un mistero in area brindisina: corner di D'Anna e volee tonante di Addae che ustiona Suma: Torregiani di Civitavecchia cassa rete e bellezza senza un perché. Centoventi secondi e inzuccata di Petta sul fondo. A ridosso del quarto d'ora, viene contrata da un provvido Lanzolla una conclusione di Gomes. Poi, al 28', il 10 immaginifico allarga per Santoro che viene murato da un impavido Suma. A suggello di un predominio convincente in tutto il primo tempo, l’uno-due letale dei leoncelli. Al 35’ Santoro inebria di finte Camara e burla sul primo palo Suma. Sette minuti e raddoppio. Lattanzio, su azione insistita a destra, viene accoppato da Del Col in area: rigore. Dal dischetto, la punta andriese spiazza chirurgico l’estremo ospite. Nitido sarà il copione della ripresa: biancazzurri in forcing disperato e leoncelli occhiuti dietro e pronti a ripartire. Tre giri di lancette e azione ariosa neroverde, D'Anna per Santoro che imbecca Stasi destro troppo esterno che si schianta sull'esterno. Minuto 13: l'ala incontenibile libera Taurino nei sedici metri: collo schermato da Capomaggio. Ancora contropiede vorticoso: vola D'Anna sulla corsia mancina e scarica per Palumbo che impicca una conclusione fragile. Ancora l'ex Fermana su assist del tarantino scava un lob ribattuto da Suma che resta ritto. A quattro dalla mezza Calabria si destreggia con maestria e spara, Cannizzaro guizza e respinge. in pieno recupero il centrale di colore su cross di Capomaggio incorna e accorcia, ma ormai è troppo tardi. BITONTO – CITTÀ DI FASANO 2–1 Reti: 35’ pt Santoro, 42’ pt Lattanzio (rig.), 49, st Camara BITONTO (3-4-1-2): Cannizzaro, Petta, Lanzolla, Taurino (39’ st Mariani), D’Anna, Piarulli (4’ st Palumbo), Lattanzio (5’ st Manzo), Stasi, Santoro (23’ st Iadaresta), Lacassia (24’ pt Guarnaccia), Addae. A disp.: Figliola, Masellis, Riccardi, Ferrante. All. Potenza. CITTÀ DI FASANO (3-5-2): Suma, Del Col, Bianco, Capomaggio, Camara, Gorzelewski, Calabria, Bernardini (5’ st Semenzin), Sosa, Battista, Gomes Forbes (24’ st Richella). A disp.: Ceka, Taddeo, Callegari, Quaranta, Convertino, Di Lonardo, Ganoshi. All. Danucci Arbitro: Torreggiani (Civitavecchia). Assistenti: Salvatori (Tivoli) e Granata (Viterbo). Ammoniti: Addae, D’Anna, Taurino (B), Camara, Sosa, Capomaggio (F) Corner: 3-6 per il Città di Fasano Minuti di recupero: 3' pt – 7' st.