CALCIO - U.S. Bitonto, inizia con una vittoria esterna la Promozione dei neroverdi

Modesto – Terrone ed è buona la prima

Stampa l'articolo

Nella prima giornata del campionato di Promozione, un Bitonto gagliardo e corsaro espugna Celle di San Vito (1 – 2), e riscatta il brutto passo falso dei settimana scorsa contro il Giovinazzo in Coppa Italia. Vittoria targata “vecchia guardia” con le reti di Modesto e Terrone e conquistata nel primo tempo quando, sospinti da un Nico Roselli eccezionale, i neroverdi si sono dimostrati lontani parenti di quelli di domenica. Corti, compatti, pressing alto, davvero molto attenti, abilissimi nel ripartire in contropiede, i ragazzi di Di Venere non hanno lasciato scampo ai padroni di casa. Hanno però rischiato di rovinare tutto con un secondo tempo rinunciatario che ha permesso ai foggiani di rientrare in gioco negli ultimi minuti e di sognare un pareggio che sarebbe stato a dir poco beffardo.

Per la trasferta sul campo del Comune più piccolo di Puglia, l'ex mister del Real Modugno si affida ad un 4 - 3 - 1- 2 iniziale con Lattanzi tra i pali, difesa con Michele Roselli (arrivato in settimana dall'Andria), Bonasia, Zaccaro, Soldano. A centrocampo tanta qualità con Roselli, Sangirardi e Foggetti, con Modesto dietro le punte Terrone e Belviso. Fin dai primi minuti, è il Bitonto a fare la partita e a soggiornare stabilmente nella metacampo avversaria. Al 20' arriva il vantaggio: azione di contropiede, apertura magistrale di Roselli sulla sinistra verso Modesto che non lascia scampo a Pompa. Grande gioia per il fantasista neroverde, che dedica il gol alla primogenita avuta in settimana e alla moglie. Il raddoppio arriva dopo 9' ed è ancora contropiede: ancora Roselli serve Terrone, che è bravissimo con lo stop a scartare il diretto marcatore e da fuori area fulmina l'estremo difensore di casa. 2 - 0 dopo mezz'ora di gioco. Al 36', però, il Celle rischia di aprire la partita con il legno colpito da Bruno direttamente da calcio piazzato.

Nella ripresa, i ritmi scendono vertiginosamente. Il Celle sembra più vivo e pimpante, il Bitonto controlla senza affanni ma non è più cosi incisivo in avanti. Le emozioni latitano, così come i tiri in porta. Al 40', però, la contesa si riapre: cross dalla destra di Bruno, colpo di testa vincente di Mazzanti lasciato tutto solo sul secondo palo. La gara si riaccende improvvisamente così come gli animi (espulso per doppia ammonizione De Palma), ma il risultato non cambia. Sono i neroverdi ad esultare con i loro tifosi (encomiabili anche ieri, nonostante il freddo) per tre punti preziosi e meritati. Domenica prossima esordio in casa contro la Rinascita Rutiglianese, che ha avuto la meglio sul Real Modugno. Prima però, giovedì e sempre in casa, arriva il Giovinazzo per il ritorno di Coppa Italia.