“Così… per gioco – Estate”, partito ieri il Campus estivo per i bambini delle scuole bitontine

L’iniziativa ripropone le stesse attività dei progetti che si sono conclusi nei giorni scorsi

Stampa l'articolo

È partito ieri mattina il progetto “Così... per gioco – estate”, il primo campus estivo rivolto a bambine, bambini, ragazze e ragazzi dai 5 ai 13 anni che si svolgerà in tutte le scuole primarie della città già destinatarie del progetto nazionale di “Alfabetizzazione motoria” promosso da MIUR, CONI e CIP; del progetto regionale “S.B.A.M.” (Sport, Benessere, Alimentazione, Mobilità); del progetto CONI “Gioco Sport”; del progetto comunale “Salute Sport Ambiente” che ha coinvolto gli alunni dalla I alla V classe del I° circolo "N.Fornelli", del I° circolo "V.F. Cassano - A. De Renzio", del I° circolo "G.Caiati - V.Rogadeo, del I° circolo "G.Modugno - F. Rutigliano".

Il campus, così articolato per essere attivo su una vasta porzione di territorio, ad eccezione delle frazioni, è stato fortemente voluto dal sindaco Michele Abbaticchio, e dagli assessori allo Sport, Domenico Nacci; alla Pubblica Istruzione, Vito Masciale; al Welfare, Franco Scauro; e all'ambiente, Domenico Incantalupo. Inoltre, fondamentale anche la volontà e l’impegno delle direzioni didattiche, delle associazioni consorziate nel GASB (Gruppo delle Associazioni Sportive Bitontine) e del coordinatore del progetto, Vito Sasanelli.

Nei campus saranno riproposte le stesse attività già promosse durante tutta la stagione scolastica, così, dunque, da consentire ai genitori di affidare i loro bambini agli stessi esperti e laureati in scienze delle attività motorie e sportive che li hanno già seguiti durante l'anno scolastico, consentendo così ai bambini di trascorrere delle mattinate all’insegna del gioco, del rispetto delle regole, di un corretto stile di vita e in piena sicurezza.

È possibile iscriversi al campus rivolgendosi direttamente nei plessi scolastici coinvolti ed interessati. La quota d’iscrizione prevede un costo di 30 euro per la prima settimana (comprensiva di assicurazione) e di 25 euro per le settimane successive.

Le attività, partite ieri, si svolgeranno fino al 2 agosto, per poi riprendere per altre due settimane, a partire dal 19 agosto, e chiudere con una grande festa finale. Gli orari saranno quelli canonici scolastici, e dunque alle 8 del mattino è prevista l’accoglienza mentre tra le 13 e le 14 avverrà il rilascio dei bambini.

Le associazioni sportive coinvolte nel progetto sono l’A.S.D. Volley Bitonto, l’U.S.D. Olimpia Torrione Bitonto, l’A.S.D. Omnia Rugby, l’A.S.D. Omnia Golf, l’A.S.D. Virtus Bitonto, l’A.S.D. Sporting Club, la Dance Emotion e l’A.S.D. Oltre Luna, società quest’ultima barese che funge soprattutto da supporto all’organizzazione.

I bambini, oltre a svolgere le attività delle società sportive indicate, faranno anche attività di badminton, con tecnici federali che giungeranno appositamente per effettuare delle dimostrazioni; oppure attività di bowling, biliardino e tennis tavolo presso la ludoteca “Splash ad play”; attività di laboratorio artistico e teatrale, con la realizzazione di un musical; attività in piscina, dove verranno riproposti in acqua alcuni dei sport praticati; giochi popolari e tradizionali ed attività di cineforum per l’intrattenimento. Il tutto sempre senza mai dimenticare l’aspetto legato ad un percorso di schemi motori per sviluppare capacità coordinative e condizionali.

I bambini ruoteranno a turno, praticando così tutti gli sport. Inoltre, le attività si svolgeranno all’interno delle scuole, che avranno tutte un referente, oltre ad un coordinatore tecnico che proporrà il piano di lavoro giornaliero ed un organizzatore che si interfaccerà con i genitori, gli istruttori, i dirigenti scolastici, il responsabile tecnico.

Per qualsiasi altra informazione/iscrizione ci si può rivolgere al numero 333.4548994 (prof. Sannicandro) o sul profilo facebook dell'iniziativa.