“Diamo luce al centro storico”, l’Omnia Bitonto ancora una volta per il sociale

Mercoledì 18 settembre, presso il “Corvotorvo”, la presentazione della nuova iniziativa della società sportiva bitontina

Stampa l'articolo

Dare luce al centro storico e regalare una speranza ed una opportunità di vita, attraverso lo sport, a 18 ragazzi a rischio devianza.

Con questo nobile intento nasce “Diamo luce al centro storico”, il progetto sportivo-sociale organizzato dall’A.S.D. Omnia Bitonto, in collaborazione con l’Associazione per i Servizi alla Persona “Ladri di biciclette Onlus”.

L’iniziativa offre a 18 ragazzi nati negli anni 1999-2000-2001, a rischio devianza e/o a reddito basso, l’opportunità di partecipare al Campionato Provinciale Giovanissimi F.I.G.C. 2013/2014, e ad attività legate alla divisione rugby e golf del mondo Omnia Bitonto.

Il progetto sportivo verrà presentato mercoledì 18 settembre 2013, a partire dalle ore 20.30, presso il pub “Corvotorvo”, main sponsor dell’iniziativa, in vico Paisiello 8/10, a pochi passi dal Teatro “Tommaso Traetta”.

Interverranno il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, l’assessore allo sport e alle politiche giovanili, Domenico Nacci, il presidente dell’A.S.D. Omnia Bitonto, Giuseppe Urbano, ed il presidente dell’A.S.P. “Ladri di biciclette Onlus”, Pasquale Brandi.

A moderare l’incontro, l’addetto stampa dell’A.S.D. Omnia Bitonto, Nicolangelo Biscardi.

Saranno presenti anche i responsabili del progetto, Francesco Martucci e Giuseppe Pice, il direttore sportivo della divisione golf, Carlo Sblendorio, ed il direttore generale della divisione rugby, Francesco Desantis.

Significativa sarà la presenza di una delegazione della divisione di Bitonto della Croce Rossa Italiana, la quale terrà durante l’anno corsi di formazione rivolti ai ragazzi protagonisti del progetto.

Al termine della presentazione, è in programma un momento musicale all’insegna delle più belle hit degli anni ’80, per rivivere così una serata con le canzoni che hanno fatto sognare, innamorare e appassionare intere generazioni.