FUTSAL - Ecco a voi Bianca Castagnaro, la goalkeeper più forte del mondo (e ce l'abbiamo noi)

Dalla Supercoppa italiana col Bitonto C5 Femminile alla Copa America col Brasile, sempre all'insegna della classe e della Fede

Stampa l'articolo
Protagonista assoluta sul parquet molese, dove il Bitonto C5 Femminile ha conquistato una trionfale Supercoppa italiana, schienando per 6-1 un pur coraggioso Kick Off Milano, Bianca Castagnaro Moraes. La goalkeeper più forte del mondo, classe ’89, chioma bionda fluente e sorriso che nulla teme, ha illustrato in ogni dettaglio la spericolata bellezza del ruolo: uscite ardite, guizzi felini a destra e manca, voli icariani, persino una doppietta col piede ispirato a disegnare parabole chilometriche e chirurgiche. Non è un caso che sia stata designata «Mvp» della serata: «È stata la mia più bella partita da quando sono a Bitonto, ma questa vittoria adesso ci deve spingere a dare sempre di più. Sono felicissima, però ora mettiamo i piedi per terra e lottiamo fino alla fine dell'anno. In fondo, abbiamo meritato, soprattutto per tutto quello che abbiamo fatto nella stagione scorsa. Iniziare col piede giusto, chiaramente, è esaltante. E comunque, siamo già proiettate già verso il futuro, sapendo di aver imboccato la strada giusta. Continuiamo a scrivere la storia». La «numero uno» - convocata con le altre compagne Luciléia Renner Minuzzo, Diana Santos e Tampa nella nazionale brasiliana per la Copa America - ha il cuore colmo di fede in Dio, che ha ringraziato in un post pregnante: «Noi facciamo progetti, ma è il Signore che fissa il tempo di tutte le cose. È stato meraviglioso come nemmeno nei sogni migliori. Gratitudine».