RUGBY - Urrà Grifoni! Due perle nella città dei sassi

La Omnia Rugby restituisce al mittente la sconfitta dell’andata grazie a due piazzati di Castro

Stampa l'articolo

E’ stata una vittoria del gruppo quella conquistata a Matera per gli uomini di Marcario, mai domi durante tutti gli 80’ minuti e cinici nelle poche occasioni avute.

Il match, diretto dal sig. Giannulo di Monopoli, non regala nel complesso grosse emozioni, ma tanti errori di impostazione da entrambe le parti.

I neroverdi dominano in mischia ordinata, costringendo spesso e volentieri i materani a falli professionali e da uno di questi, al 15’, Castro fa le prove generali dalla piazzola, ma la bombarda da metà campo è di poco corta.

Al 20’, il numero 10 bitontino si rende protagonista di un salvataggio in area di meta, placcando l’ala avversaria ormai destinata a finalizzare.

Al 38’ Colella finisce ingenuamente in fuorigioco nella propria 22 metri, regalando, così, una punizione facile facile per i materani: Alvaro realizza il 3-0.

La ripresa si apre con una Omnia molto più decisa ed intraprendente. Al 18’ i bitontini sviluppano un’azione alla mano nella 15 metri avversaria (preferendola ad un facile piazzato, ndr) che Di Monte non riesce a finalizzare a pochi passi dalla linea di meta.

Dieci minuti più tardi, però, da un innocuo calcio di punizione, il fuoriclasse Castro decide di piazzare e tira fuori dal cilindro e da oltre 40 metri, una fucilata dalla traiettoria perfetta che ristabilisce il match e rafforza ancor di più i neroverdi. Sulle ali dell’entusiasmo e con una calma mai mostrata durante le precedenti partite, i ragazzi di Marcario sentono di poter portare l’intera posta in palio a casa ed iniziano a dar pressione costante su ogni punto d’incontro. Da un ingenuo fallo in ruck, ormai a tempo scaduto, Castro spara dalla piazzola il calcio del definitivo 6-3, mettendo fine ad una partita sofferta e di “trincea” che ha premiato la squadra mentalmente più lucida nell’arco dell’intero match .

Una nota di merito va all’esordiente Lorenzo Scaraggi, 38 primavere e tanta voglia di imparare per il viaggiatore – sognatore bitontino che, nel ruolo di ala, si è ben comportato, arginando bene le poche folate offensive dei padroni di casa ed attaccando sapientemente i pochi spazi concessi dalla difesa ospite.

Il campionato si ferma per gli impegni della nazionale nel “Sei Nazioni” e riprenderà il 2 Marzo, con la decisiva sfida a Barletta contro i Draghi BAT, ora distanti a sole 3 lunghezze in classifica.

 

L’Omnia Bitonto rugby così in campo:

1 Modugno, 2 Colella, 3 Antuofermo D., 4 Giannelli, 5 Di Gioia, 6 Barbone,7 Pazienza, 8 Strippoli, 9 Patruno, 10 Castro, 11 Scaraggi, 12 Rossano,13 Binetti, 14 Covelli, 15 Morello

A disposizione : Marcario,  Antuofermo E, De Rosa, Nitti, Di Monte, Dalla Casa, Berardi

All. Marcario