Street Soccer, piazza Aldo Moro si trasforma in un campo di calcetto

Entusiasmo fra i ragazzi per l'evento che apre il programma della Festa Patronale

Stampa l'articolo
Street Soccer, piazza Aldo Moro si trasforma in un campo di calcetto I partecipanti

Grande entusiasmo ieri mattina in Piazza Aldo Moro per il torneo di “Street Soccer – in campo con la storia”, organizzato dall’European Language School e dall’associazione sportiva U.S.D. Città di Bitonto, e che ha dato il via al tabellone di eventi per la Festa Patronale.

Ospiti della mattinata anche Uccio De Santis ed il gruppo del Mudù, con Umberto Sardella, Brando Rossi, Gianni Rutigliano, Nino Spina, Max Diele, Piero Traversa e Gaetano Cariello.

La giornata ha visto la partecipazione di sei squadre di ragazzi delle scuole medie, ognuno delle quali a rappresentare una delle storiche famiglie bitontine: la scuola “Anna De Renzio” per la famiglia Planelli, la scuola “Carmine Sylos” per la famiglia Sylos, la scuola “Don Tonino Bello” di Mariotto per la famiglia Regna, la scuola “Don Tonino Bello” di Palombaio per la famiglia Bovio, la scuola “Francesco Rutigliano” per la famiglia Ildaris. Defezione dell’ultimo momento, la scuola Rogadeo, sostituita da alcuni ragazzi del biennio dell’European Language School.

Le sei squadre si sono affrontate in due gironi da tre squadre, con gare da 15 minuti e con le regole vere e proprie dello Street Soccer (come ad esempio, l’assenza di falli laterali). Le vincitrici dei due mini gironi si sono qualificate per la finale, dove la scuola Rutigliano ha prevalso sulla scuola Sylos.

Nel frattempo, si è disputato anche un terzo girone, questa volta dimostrativo, che ha visto partecipare una squadra di ragazzi del triennio dell’European Language School, una rappresentativa dell’associazione U.S.D. Città di Bitonto, ed i protagonisti del Mudù, con Uccio De Santis per l’occasione esilarante speaker e commentare delle gare.

Grande soddisfazione per il protagonista principe del programma di barzellette più noto della televisione, Uccio De Santis, che ha sottolineato come, abituati a partecipare a manifestazioni di questo genere e di beneficienza soprattutto all’interno di stadi e impianti sportivi, quella di ieri mattina fosse la prima volta di un evento sportivo in piazza, dove ha apprezzato la vicinanza ed il contatto con la gente.

Presenti anche l’Assessore allo Sport, Domenico Nacci, e l’Assessore al Marketing Territoriale, Rocco Rino Mangini. Da Nacci gli auguri alla nascente e giovane associazione sportiva e la soddisfazione per aver avviato il tabellone di eventi della Festa Patronale con una manifestazione di carattere sportivo.  

Il preside dell’European Language School, Domerio Mundo, ha voluto invece ringraziare tutti i dirigenti scolastici che hanno consentito la partecipazione dei propri alunni alla manifestazione, dimostrando l’importanza dello sport. Ed un ringraziamento anche all’Amministrazione, «che ha sostenuto l’evento così da far arrivare il senso delle feste patronali anche tra le giovani generazioni».

Al termine delle gare, il preside Domerio Mundo ed il Presidente dell’U.S.D. Città di Bitonto, Alessio Gaudimundo, hanno premiato le sei squadre partecipanti al torneo, ed in più hanno donato una targa celebrativa ai protagonisti del Mudù.

Alla squadra vincitrice, la scuola media “Francesco Rutigliano”, in premio anche tre palloni autografati da Uccio De Santis.