VOLLEY - La Just British Volley Bitonto si arrende al Pallavolo Gioia. Per i neroverdi un buon 1-3

Contro un avversario temibile, i ragazzi della serie C danno comunque il tutto per tutto

Stampa l'articolo

I pronostici della vigilia non erano affatto incoraggianti.

L’A.S.D. Pallavolo Gioia è un avversario temibile e la Just British Volley Bitonto, nonostante il successo in terra cassanese, deve ancora lavorare tanto.

Il giudizio ha trovato conferma domenica scorsa, quando nella palestra della Scuola Media Rutigliano, i bitontini della serie C sono stati sconfitti per 1-3 (17-25, 25-15, 7-25, 17-25).

Gli errori non sono mancati, soprattutto in fase di ricezione/difesa, ma interessante è senza dubbio il secondo parziale in cui i neroverdi hanno davvero dato il massimo.

Menzione particolare va a Michele Caldarola. Dopo un primo set non eccellente, il laterale bitontino resta in campo da vero leone e trascina tutta la squadra, nonostante un serio malore all’inizio del secondo parziale. A lui l’augurio dell’intera redazione per una prontissima guarigione.

La partita. Il minuto di silenzio in onore delle vittime degli attentati di Parigi apre la gara che vede come protagonisti Altamura al palleggio, Delmedico opposto, capitan Loiodice e Pasculli al centro, Caldarola e D’Agostino in banda e Giangregorio libero.

Nel primo setil Gioia fa subito la voce grossa, ma mister Nicola Coronelli non ci sta. Con i suoi time out, fa perdere il ritmo di gioco agli avversari e riporta in carreggiata la nostra squadra. Ma non bastano alcuni buoni attacchi di Delmedico e D’Agostino a sbloccare la situazione. Con un muro su Caldarola, i gioiesi siglano il 17-25.

Il secondo parziale inizia all’insegna della parità, poi il momentaccio. Sul 5 pari, Caldarola subisce una botta alla spalla e perde i sensi. Dopo alcuni minuti è però già in piedi, pronto a stringere i denti e a continuare a giocare. E lo fa in modo superlativo, sia in attacco che in ricezione/difesa. Grazie al contributo di tutto il sestetto neroverde, il 25-15 è servito.

Nel terzo set, però, è black out per la Just British. Tutto va per il verso sbagliato. Coronelli prova a far entrare il nuovo acquisto bitontino Terzi e Stragapede per Pasculli e D’Agostino, ma le sostituzioni non portano frutto. Il set è compromesso e si chiude con il 7-25.

La voglia neroverde di portare il match al tie-break si vede nel quarto set. Loiodice e compagni provano a restare in partita e fanno sentire a lungo il loro fiato sul collo dei gioiesi. Una svista arbitrale e qualche errore di troppo rendono vana la speranza. Con il 17-25, il Gioia conquista il 3-1 e tre punti.

Resta a bocca asciutta la Volley che, ferma a 3 punti, scivola al sesto posto in classifica. Solo un gradino, ma ben 3 punti, la separano dalla Just British Grumo, prossima avversaria.

Domenica 22 alle 18.30, infatti, i nostri atleti saranno attesi nelPalazzetto dello Sport “P. Mastrangelo” di Grumo Appula.