VOLLEY - Weekend da dimenticare per la Volley Bitonto. Sconfitte sia in serie C che in serie D

Le ragazze cedono a Triggiano nella prima gara dei play-off. Gli uomini si arrendono in casa contro la Pallavolo Murgia Sport ASD

Stampa l'articolo

Due 1-3 e il piatto indigesto è servito.

Ancora una volta la Volley Bitonto è costretta ad ingoiare due bocconi amari, dopo le prestazioni da dimenticare dello scorso weekend.

Il primo dispiacere arriva sabato dalle ragazze della serie D, impegnate a Triggiano nella prima gara dei play-off promozione. L’U.S. Fides Triggiano, sesta classificata del girone B, riserva una brutta sorpresa al team di mister Michele Caldarola e Fabio D’Agostino, e con un sonoro 3-1 (24-26, 25-14, 25-17, 25-22) rende ancora più tortuoso il cammino delle bitontine.

Domenica alle 18.30 tra le mura della Scuola media “Rutigliano”, Gala e compagne dovranno ottenere infatti una netta vittoria per credere ancora al sogno serie C.

Se le neroverdi hanno ben poco per cui sorridere, non se la cavano meglio i ragazzi della serie C.

Loiodice e compagni, ancora orfani di allenatore, regalano l’illusione di poter schiacciare gli avversari della Pallavolo Murgia Sport ASD, disputando un ottimo primo set. Ma la magia finisce lì. Il gruppo si disintegra alle prime difficoltà e a nulla serve l’incessante canto degli ultras. Il risultato finale parla chiaro: 1-3 (25-17, 20-25, 20-25, 16-25).

La partita. Per il primo set, a scendere nel campo della Scuola media “Rutigliano” è il sestetto ormai consolidato: Altamura al palleggio, Delmedico opposto, capitan Loiodice e Pasculli centrali, Caldarola e D’Agostino laterali e Giangregorio libero.

Approfittando del torpore altamurano, i neroverdi montano la carica e, a suon di ace (uno per Altamura, due per D’Agostino) e delle immancabili schiacciate di Caldarola, si portano agevolmente sul 25-17.

Dal secondo set, però, i padroni di casa non ci sono più. Il pallino del gioco è saldamente nelle mani degli avversari che con i loro errori siglano persino i punti bitontini. Dei 20 totali, infatti, pochissimi sono quelli effettivamente realizzati da Loiodice e compagni e la Pallavolo Murgia Sport ASD non fatica ad aggiudicarsi il parziale per 25-20.

Punteggio identico anche nel terzo set, in cui l’unica variante è il palleggiatore: Altamura si accomoda in panchina e a sostituirlo è Sofia, in campo anche nel quarto parziale.

Con lui, nell’ultimo capitolo del match, è protagonista una squadra estremamente rimaneggiata. Sullo 0-5, dopo un infortunio alla mano sinistra, Caldarola lascia spazio a Stragapede. Sul 10-16 è la volta di Amendolara per Pasculli. Sul finale fuori anche Giangregorio e Delmedico per Mastella. I bitontini regalano il 16-25 e tre punti, utili alla formazione altamurana per uscire dalla zona playout.

Per la Volley Bitonto, invece, la condanna è ormai scritta da tempo. Con 8 punti all’attivo e ben 13 di differenza dalla terzultima, nulla la schioda dal penultimo posto in classifica.

A salvarla dalla retrocessione diretta è solo l’A.S.D. Modugno Volley, prossimo avversario. Sabato alle 18.30, Loiodice e compagni saranno infatti impegnati nella trasferta contro la cenerentola della serie C.